Cerca

Il fast-food si fa il ritocchino

McDonald's, dal 2018 il servizio al tavolo

McDonald's, dal 2018 il servizio al tavolo

Una rivoluzione per McDonald's: cibo più sano e un servizio più moderno e veloce, questi gli obiettivi stabiliti dal colosso dei fast-food. Orari competitivi (apertura per molti punti vendita 24h su 24h) e "onnipresenza" sul territorio non bastano più: la novità d'avanguardia sarà la possibilità di ordinare e pagare da smartphone, grazie all'applicazione della catena (oggi scaricata da 16 milioni d'utenti) e in più, la possibilità di essere serviti comodamente seduti al tavolo.

Cinqucento McDonald's negli States hanno già adottato queste modifiche, e poco a poco la rivoluzione toccherà anche gli altri 14 mila punti sparsi per il territorio: entro il 2018 la rivoluzione sarà effettiva anche per il resto del mondo. Oltre ai panini personalizzati, come accennato, ci sarà la svolta "sana": polli da allevamenti che non utilizzano antibiotici, uova di gallina allevate a terra, addio burro per la margarina e sostituzione dello zucchero con lo sciroppo di mais.

E ai proprietari dei ristoranti che lamentano le spese necessarie per il rinnovamento, Chris Kempczinski, che assumerà la presidenza di McDonald's Usa dal primo gennaio, risponde con le cifre: a Londra, da quando sono stati introdotti i cambiamenti, le vendite sono cresciute dell'8 per cento. "Le persone non possono non amare il cambiamento, ma amano fare i soldi", ha recentemente affermato, sornione, mister Kempczinski in una conferenza stampa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog