Cerca

Scelte insolite

Napoli, il ragazzino di 14 anni che si è convertito alla Islam

8
Napoli, il ragazzino che si è convertito alla Jihad

Un ragazzo di quattordici anni, italiano, battezzato secondo i precetti della Chiesa Cattolica, oggi, apparentemente dal nulla, si è convertito all'Islam e alla Jihad, trasformandosi nel nuovo Karim Abdul. Il giovane non nasconde il suo amore per il Corano e, da bravo musulmano, si attiene alle regole della sua nuova religione, pregando cinque volte al giorno, evitando gli eccessi dovuti alla sua giovane età e diffondendo la parola di Allah a chiunque voglia ascoltarlo. La Digos di Napoli sta tenendo sotto controllo la situazione, confrontandosi più volte con le maestre, nonostante il giovane Abdul non abbia dato prova di episodi di violenza né di altri atteggiamenti ugualmente preoccupanti: è un alunno modello, forse un po' troppo "solitario" rispetto ai suoi coetanei.

Ciò che preoccupa le forze dell'ordine è come sia avvenuto il reclutamento del giovane italiano, sicuramente tramite un forum virtuale o social, ma chi abbia effettivamente fatto entrare il ragazzo in queste pagine di discussione "occulte" non è dato da sapere. I genitori, originari di Napoli, non si spiegano la conversione ma, in ogni caso, hanno deciso di non lasciar solo il proprio figlio in questo momento importante, anzi lo seguono con maggior attenzione e così fanno anche i paesani che hanno assunto un atteggiamento protettivo nei suoi confronti, evitando di alzare polveroni inutili ma dannosi per la sicurezza psico-fisica del ragazzo.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • alby118

    10 Dicembre 2016 - 11:11

    Non so se gioire per avere un italiano imbecille in meno in quanto non lo ritengo italiano, o essere triste per avere un musulmano in più.

    Report

    Rispondi

  • blu_ing

    28 Novembre 2016 - 15:03

    tanto cristiani i genitori non dovevano esserlo se uno fa una fine del genere

    Report

    Rispondi

  • alby118

    27 Novembre 2016 - 12:12

    In pochi anni stiamo riuscendo nell'impresa di distruggere secoli della nostra storia. Saremo ricordati in futuro, sui libri, se esisteranno ancora, come coloro che, con scelte scellerate, hanno consegnato una cultura storica, scientifica e artistica senza eguali al mondo, nelle mani di capre puzzolenti e ignoranti. Mi vergogno di essere italiano !!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media