Cerca

Hiv

Aids, ora arriva l'esame fai da te. Come funziona e dove si compra

Aids, ora arriva l'esame fai da te. Come funziona e dove si compra

Una minuscola puntura sul polpastrello, un’attesa di un quarto d’ora, e a casa propria si potrà sapere subito se si è stati contagiati dal virus dell'Hiv. Dal 1 dicembre, nelle farmacie italiane, saranno disponibili i primi test per l’autodiagnosi dell’Hiv. Il prodotto, distribuito da Mylan, sarà disponibile - senza alcuna necessità di ricetta medica - per le persone maggiorenni.

Già introdotto in Francia, l’autotest è uno strumento utile per far emergere il sommerso delle diagnosi tardive da Hiv (in Italia si stimano da 6.500 a 18.000 persone sieropositive non diagnosticate), con una conseguente diminuzione del rischio collettivo; e anche intercettare persone che oggi non se la sentono di rivolgersi alle strutture preposte in cui si fanno i test per l’Hiv.

Il nuovo dispositivo medico è stato presentato alla Camera dei Deputati. Ma come funziona? Semplice da utilizzare, rapido e attendibile, l’autotest ha un costo di 20 euro e richiede circa 5 minuti, può essere eseguito facilmente da chiunque a casa propria: basta un prelievo di sangue dal polpastrello e un’attesa di 15 minuti per leggere il risultato. Prima di fare il test è però fondamentale osservare il cosiddetto "intervallo finestra", ossia quel lasso di tempo che intercorre tra il momento del presunto contagio e la produzione di anticorpi che segnalano la presenza del virus. Per poter eseguire il test capillare bisogna quindi aspettare 90 giorni. L’autotest per l’Hiv, se utilizzato correttamente, assicura anche la massima attendibilità nella rilevazione dell’infezione (di poco inferiore al 100%).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog