Cerca

Habemus papam

Mentana, Cruciani, Messori: deliri in tv durante l'elezione del Papa

Il direttore del TgLa7 buca la notizia, il conduttore della Zanzara lascia lo studio e il vaticanista del Corriere...

Mentana, Cruciani, Messori: deliri in tv durante l'elezione del Papa

Ma certi giornalisti ci sono o ci fanno? Nel giorno dell'elezione di Papa Francesco fra direttori, conduttori e vaticanisti, è stato un delirio. Enrico Mentana ha bucato la notizia, Giuseppe Cruciani ha lasciato lo studio de La Zanzara e il vaticanista del Corriere della Sera Vittorio Messori si è tristemente vantato di averlo previsto (ma non scritto). Ecco nei dettagli il "disastro mediatico".

Danno e beffa - Il giorno in cui è stato eletto il Pontefice, Jorge Mario Bergoglio, Enrico Mentana era impegnato nella registrazione del 53° premio regia televisiva, gli Oscar della tv, che avrebbe dovuto essere trasmesso in serata. Peccato che invece la fumata sia stata bianca e che l'edizione straordinaria del TgLa7 sia stata quindi condotta da una collega. Perdipiù la messa in onda della trasmissione cui aveva partecipato Mitraglietta è stata rimandata. E Mentana per cercare di limitare i danni ha poi condotto il TgLa7 delle 20 direttamente da Sanremo, fuori dallo studio (come quando condusse dai luoghi terremotati dell'Emilia Romagna, ma i persupposti, in quell'occasione, erano ben diversi). 

In fuga - Ha colto l'Habemus Papam con una fuga Giuseppe Cruciani che si è "preso la scena" scappando. Il conduttore de La Zanzara, su Radio24, ha infatti mollato il microfono in diretta, per lo stupore degli ascoltatori e degli stessi colleghi. "Fumata Bianca, #lazanzara chiude. Poteva riuscirci solo il #Papa o la polizia. Amen", ha scritto su twitter: "Perché bisogna raccontare il nuovo #Papa sempre allo stesso modo, sempre con le stesse voci, gli stessi commenti. Perché?". Ovviamente, Cruciani ha così fatto il pieno di retweet e di consensi.

Profezia - Il vaticanista Vittorio Messori invece si è reso protagonista di una delirante profezia. Sulla prima pagina del Corsera di giovedì 14 marzo ha infatti scritto civettuolo: "Perché in segreto l'avevo previsto", sottinteso "l'elezione di Bergoglio". Ora, è facile la previsione a posteriori. E pure abbastanza ridicola. Tanto che su twitter si sono scatenati gli sfottò. "Il nuovo Otelma", così è stato definiscono in molti cinguettii, è stato criticato anche in redazione, dove durante il più classico dei toto-Papa, lui aveva detto: "A nessuno ho risposto, ricordando che a un cristiano non è lecito tentare di rubare il mestiere allo Spirito Santo". Forse anche, come spiega Messori, perché "le indicazioni dei papabili da parte degli esperti erano state regolarmente smentite". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • spyke4race

    15 Marzo 2013 - 14:02

    ridicolo spocchiosetto......

    Report

    Rispondi

  • roberto19

    roberto19

    15 Marzo 2013 - 14:02

    Che facce! Ma qui non ride più nessuno? Sembra che sia arrivata la bolletta di conguaglio del gas !

    Report

    Rispondi

  • plaunad

    15 Marzo 2013 - 12:12

    Ma quale sarebbe questo "altro modo di raccontare il Papa" dello zoticone presuntuoso Cruciani? Cantando? In versi? A mo di Rap? Con i cartoni animati? Su, ce lo dica sto intelligentone.

    Report

    Rispondi

  • vecchiodeluso

    15 Marzo 2013 - 12:12

    ORMAI MENTANA NON RIESCE PIU' A STARE DIETRO A SE STESSO, SI VEDE CHE I NEURONI O SONO ADDORMENTATI O SCAPPATI E QUEI POCHI RIMASTI SI RIBELLANO

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog