Cerca

Incontro con la stampa

Ecco perché ho scelto di chiamarmi Francesco

Il Papa spiega il nome parlando ancora una volta a braccio e non si risparmia in battute e pacche sulle spalle

Papa Francesco

Papa Francesco

 

E' la povertà la parola chiave di Papa Francesco. Incontrando oltre 5mila giornalisti, fotografi e operatori televisivi di 81 Paesi, Bergoglio ha infatti spiegato che la scelta del nome Francesco è nata proprio dall'idea di una "Chiesa povera fra i poveri". 

La scelta del nome - Spiega il Pontefice, non senza qualche battuta: "Nell’elezione avevo accanto a me l'arcivescovo emerito di San Paolo, Claudio Hummes, un grande amico che quando la cosa diveniva un po' pericolosa per me mi confortava. Ai 2/3 c'è stato l’applauso e lui mi ha abbracciato e mi ha detto 'non ti dimenticare dei poveri'. E quella parola è entrata nel mio cuore. Alcuni non sapevano perché ho scelto il nome Francesco, e si chiedevano se fosse per Francesco SaverioFrancesco di Sales oFrancesco d’Assisi. E’ in relazione ai poveri che ho pensato a Francesco. Poi ho pensato alle guerre mentre lo scrutinio proseguiva e così è venuto l'uomo della pace, l’uomo che ama e custodisce il creato, con il quale oggi abbiamo una relazione non tanto buona".

"Vi voglio bene" - Papa Francesco ancora una volta ha parlato a braccio, rompendo gli schemi. Ai giornalisti ha detto: "Vi voglio tanto bene. Benedico voi e le vostre famiglie". Poi ha salutato i cardinali con abbracci e pacche sulle spalle. 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • RANMA

    16 Marzo 2013 - 13:01

    Ecco l'Uomo,un nuovo Cristo Salvatore è arrivato per lenire le ferite della gente,ferite che la chiesa stessa ha brutalmente inferto. Finalmente un Papa che è un vero faro di umiltà per tutti. Ha bacchettato sonoramente tutti i cardinali,vescovi,preti a nn comportarsi come uomini a cui interessa solo la visibilità e il potere. "Francesco" nn era troppo ben visto dalla chiesa perchè predicava la povertà,speriamo che questo "FRANCESCO" nn lo infanghino che nn cerchino il pelo nell'uovo per toglierli credibilità e così poter tornare a fare tutte le porcherie che il clero ci ha propinato fin ora.Ricordatevi giornalisti che Lui è pur sempre il capo della Chiesa e nn potrebbe mai mettersi a favore di ciò che a noi farebbe solo più comodo.

    Report

    Rispondi

blog