Cerca

Stile Bergoglio

Francesco rifiuta l'anello d'oro
e anziché la papamobile userà la jeep

Papa Francesco

Papa Francesco

Non finisce di stupire con le sue scelte semplici e di rottura Papa Francesco. Dopo aver deciso di tenersi la sua croce di ferro anziché quella papale, di aver pagato il conto dell'albergo e di aver rifiutato il trono, Bergoglio non ha voluto che l'anello del Pescatore che porterà nel suo Pontificato sia d’oro. Sarà invece d’argento dorato e riporterà l’immagine di San Pietro con le chiavi disegnata da Enrico Manfrini. Il portavoce padre Federico Lombardi ha raccontato ai giornalisti che al Papa erano stati sottoposti diversi possibili anelli, e che ha scelto quello di Manfrini su suggerimento del cardinale Giovanni Battista Re che aveva l'anello realizzato da Manfrini per Paolo VI, conservato dal segretario del Papa Montini, monsignor Macchi e poi da monsignor Malnati. 

E non è tutto. Papa Francesco infatti potrebbe anche decidere di non usare la papamobile domani martedì 19 marzo in occasione della messa d’inaugurazione del Pontificato. Bergoglio compirà sicuramente un lungo giro tra la folla, per consentire a tutti di vederlo e salutarlo ma non è chiaro se salirà a bordo di una jeep o di una "papamobile". 

Di sicuro parteciperanno alla messa il patriarca ecumenico della Chiesa greco-ortodossa, Bartolomeo I, e il vice premier turco, Bekir Bozdag. Un evento davvero storico visto che è la prima volta dal 1054 - anno in cui la Chiesa ortodossa si separò da quella cattolica - che alla messa inaugurale di un pontefice assiste un patriarca ecumenico greco-ortodosso. Ci saranno anche i superiori generali dei francescani, Josè Rodriguez Carballo, e dei gesuiti, Adolfo Nicolas, che concelebreranno la messa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Angizia

    19 Marzo 2013 - 15:03

    Non ha bisogno di lacchè come tal Joseph Razinger e di tutti i tirapiedi OpusDei, che hanno fatto il niente intorno al buco. Bergoglio è Gesuita, e sa quello che fa. Non si sogna di dire, come Papa, che forse Dio dorme....e già questo mi pare molto.

    Report

    Rispondi

  • Megas Alexandros

    19 Marzo 2013 - 13:01

    da tutti i vari attributi che gli vengono appropriati dacerta vergognosa stampa e da gente/fedeli palesemente idioti e ignoranti. Io sono grato al Signore Dio per averci donato due meravigliosi Papi. Mi sono solo limitato a dire che Papa Francesco non sta facendo nulla di eclatante. Mi infastidiscono i ritratti pietosi che i media fanno del povero Successore di Pietro. Presto capiranno di avere preso un granchio e di avere a che fare col Vicario di Cristo in terra non con un cialtrone bonario e accondiscendente. Papa Francesco si mostrerà presto quale condottiero dell'Esercito di Cristo come lo è stato Benedetto XVI. Mi spiace constatare òl'esistenza di persone come Angizia che non hanno la minima idea di cosa voglia dire essere Chiesa e che ciarlando a vanvera non fanno che dimostrare la loro abissale ignoranza e mondanità!

    Report

    Rispondi

  • Angizia

    19 Marzo 2013 - 07:07

    Quello che dice non ha senso. Papa Razinger,purtroppo, era semplicemente ridicolo con pizzi,trine e merletti, e piu che rappresentare il Cielo, sembrava rappresentare una cortigiana d'operetta. Certo, tutti ora parlano del suo grande gesto, l'umiltà, il coraggio..,ma al dunque sono solo tutti grati e felici che se ne è andato.

    Report

    Rispondi

  • ATROPO

    19 Marzo 2013 - 01:01

    Inoltre il fatto che questo Papa "piaccia a tutti" mi fa molto preoccupare. Vedremo quando parlera' dei "Temi Etici"...ammesso che lo faccia coerentemente con quanto disse e scrisse quando era Arcivescovo...non vorrei che edulcorasse la pillola come ha fatto durante l'udienza con la stampa...quel "Vi voglio bene" stride molto il "coprofili intigatori di coprofagia" di quando era Arcivescovo... Quanto alla "Chiesa povera"...è piuttosto ambiguo e si presta a tendenziose interpretazioni: di sicuro però una "Chiesa povera" serve poco ai poveri...vallo a dire a tutti quelli che si appoggiano alla Caritas e similaria. Una Chiesa "povera" non giova ai poveri. Mi attendo allora che il Vescovo di Roma abolisca la richiesta dell'8%1000 ed inizi a pagare l'IMU.... No...troppi slogan, proclami ed atteggiamenti fuorvianti, semplicistici...oltre che stridenti...il narcisismo puo' nascondersi anche nella manifesta umiltà.... Tanto rumore per gesti di fuffa...che Dio ci protegga....

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog