Cerca

Omicidio a milano

Travolse e uccise
vigile urbano
Appena 15 anni
a giovane rom

Nel gennaio 2012 Remi Nikolic, a bordo di un suv, trascinò per 200 metri l'agente Nicolò Savarino, che voleva fermarlo per un controllo. Il pm aveva chiesto 26 anni

Travolse e uccise
vigile urbano
Appena 15 anni
a giovane rom

Il pubblico ministero aveva chiesto 26 anni. Ma il tribunale per i minorenni di Milano ha condannato a soli 15 anni di reclusione Remi Nikolic, il giovane rom che nel gennaio 2012 a bordo di un Suv travolse e uccise l'agente di polizia locale Nicolo' Savarino nel parcheggio della stazione delle Ferrovie Nord Bovisa. Davanti al tribunale ordinario il nomade avrebbe rischiato l'ergastolo, ma dopo due mesi dall'arresto e a seguito di una battaglia legale si scopri' che il giovane all'epoca dei fatti era minorenne. Nikoli, ora, ha quasi 19 anni ed e' detenuto al penitenziario minorile Beccaria.  Il 12 gennaio 2012, travolse e uccise Savarino, 42 anni, trascinandolo mortalmente per 200 metri, dopo che il vigile in bicicletta aveva cercato di fermarlo per un controllo.

Tre giorni dopo, gli investigatori della squadra mobile di Milano, coordinati dal pm di Milano Mauro Clerici, arrestarono il giovane (figurava come Goico Jovanovic, 24 anni) che era riuscito a fuggire fino in Ungheria. Venne estradato e rimase poco piu' di due mesi nel carcere di San Vittore, fino a che, dopo una 'battaglia' del suo legale, l'avvocato David Russo e a seguito di una perizia e di un certificato di nascita rintracciato, si scopri' che il giovane si chiamava Remi Nikolic ed era nato il 15 maggio del '94. Oggi i giudici minorili hanno riconosciuto l'omicidio volontario come contestato dal pm, ma anche le attenuanti generiche prevalenti sulle aggravanti e hanno condannato il giovane a 15 anni. Per scontare la pena il ragazzo rimarra' fino ai 21 anni detenuto nel penitenziario minorile e poi passera' in carcere.  Il suo legale ha già annunciato che presenterà ricorso per il riconoscimento dell'omicidio colposo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • routier

    23 Marzo 2013 - 08:08

    Ma il giudice che lo ha condannato a soli 15 anni dorme sonni tranquilli? Purtroppo aveva ragione quel vecchio avvocato che diceva: "Oggi in Italia la giustizia è come le tagliatelle, entrambe per averle genuine bisogna farsele in casa."

    Report

    Rispondi

  • nevenko

    22 Marzo 2013 - 21:09

    In una società nella quale la vita ha poco valore non si capisce perché non si debba ripristinare la pena di morte.Le patrie galere godrebbero di più spazio.

    Report

    Rispondi

  • il leghista monzese

    22 Marzo 2013 - 21:09

    Saludos da un paese dove questi fatti sarebbero puniti con il getto della chiave della cella nel mare.

    Report

    Rispondi

  • al59ma63

    22 Marzo 2013 - 21:09

    avrebbe preso forse 40 anni se fosse stato italiano, per i rom tutto e' ammesso, per loro trattamento di favore, io saprei bene come REGOLARLI. peccato che me la censurerebbero.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog