Cerca

Girone e Latorre all'attacco

Dall'India i due marò
stangano i politici:
"Sanno solo litigare"

E-mail dall'India al giornalista di Mediaset Capuozzo. Stasera a "Terra" una puntata tutta dedicata alla vicenda dei due fucilieri di marina

Dall'India i due marò
stangano i politici:
"Sanno solo litigare"

''Non ci serve ora di sapere di chi sia stata la colpa, ne' che le forze politiche si rimbalzino la responsabilita'. Quello che chiediamo ora non e' divisione: unite le forze e risolvete questa tragedia''. Così Massimiliano Latorre, uno dei due marò accusati di omicidio in India, in una e-mail inviata al giornalista Toni Capuozzo, secondo quanto riferisce un comunicato di Mediaset.  ''Caro Toni - scrive Latorre - non ci serve ora sapere di chi sia stata la colpa, perche' non ci porta a nulla e tanto meno non porta a nulla che le forze politiche si rimbalzino le responsabilita'. Quel che vi chiediamo ora è mettetevi a braccetto, unite le forze e risolvete questa tragedia. Come dicono i fucilieri: tutti insieme nessuno indietro. Siamo italiani dimostriamolo, come hanno fatto loro''. L'email sarà letta per intero nel corso della puntata di "Terra!" in onda questa sera su Retequattro, che sara' dedicata alla vicenda dei due fucilieri di marina.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • bettely1313

    26 Marzo 2013 - 13:01

    Berlusconi al Governo non ci sarà nessuna speranza per i ns. eroi che si trovano sequestrati in India.

    Report

    Rispondi

  • nonnopiero

    26 Marzo 2013 - 11:11

    La Germania ci impone la politica economica, l’india, la politica estera, a cosa servono i nostri politici. Seicentotrenta deputati, trecentoquindici senatori cosa ci stanno facendo in Parlamento! Il Parlamento è una cosa seria, è lì che devono essere fatte le leggi, è con il suo consenso che devono essere prese le decisioni importanti. Il presidente del consiglio e i ministri, in base agli articoli 95 e 96 della Costituzione Italiana, dovrebbero essere sottoposti alla giurisdizione ordinaria per aver violato l’art. 27, comma 3 della Costituzione: “… Non è ammessa la pena di morte…”. E’ questo quello che rischiano i nostri militari in caso di condanna.

    Report

    Rispondi

  • lorella63

    26 Marzo 2013 - 07:07

    Un urlo di dolore...un urlo di rabbia....urlo perchè spaccherei il mondo ma sono (siamo) impotenti dinnanzi a tanto schifo...di fronte a tanta GENTAGLIA che, messa lì per governarci (!!) ogni giorno di più ci fà vergognare d'essere Italiani!! perchè queste NULLITA' non valgone neanche la suola delle scarpe di Massimiliano e Salvatore! Carissimi ns ragazzi...siamo in tanti tantisssssssimi a volervi bene, a pensarvi tutti i giorni...ad esservi vicini con il cuore! Coraggio...come avete sempre fatto e come è nel Vs essere...coraggio e mi raccomando...TUTTI INSIEME NESSUNO INDIETRO..TUTTI INSIEME NESSUNO INDIETRO...TUTTI INSIEME NESSUNO INDIETRO. Onore onore onore a voi due.Un abbraccio Lorella

    Report

    Rispondi

  • RobertPaul

    25 Marzo 2013 - 19:07

    ma in carcere in india si . merde . ma siamo sicuri che se R Sollecito e Amanda saranno giudicati colpevoli la signorina americana verrà a pagare in italia ? non mi importa di lei ma temo che i marò rimarranno in india .

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog