Cerca

Legittimo sospetto

Ruby e Mediaset da Milano a Brescia
La Cassazione decide il 18 aprile

Sarà la sesta sezione dell'alta corte a pronunciarsi sul "trasloco" dei due processi che vedono imputato anche Silvio Berlusconi

Ruby e Mediaset da Milano a Brescia
La Cassazione decide il 18 aprile

La Cassazione deciderà il 18 aprile prossimo se trasferire o meno da Milano a Brescia i processi Ruby e Mediaset.  A occuparsi del caso sarà la sesta Sezione Penale con un’udienza a porte chiuse. I giudici della Cassazione sono chiamati ad esaminare le istanze di rimessione dei due processi che vedono tra gli imputati, Silvio Berlusconi, avanzate per "legittima suspicione" dai legali del fondatore del Pdl, sostenendo che i giudici milanesi non sarebbero sereni e imparziali nelle decisioni. L'articolo 45 del codice di procedura penale disciplina i casi di "remissione" secondo cui in ogni stato e grado del processo di merito, "quando gravi situazioni locali, tali da turbare lo svolgimento del processo e non altrimenti eliminabili, pregiudicano la libera determinazione delle persone che partecipano al processo, ovvero la sicurezza o l'incolumità pubblica, o determinano motivi di legittimo sospetto", puo' essere rimesso il processo a un altro giudice. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • UNGHlANERA

    26 Marzo 2013 - 14:02

    Una farsa parlare di magistratura politicizzata, non è mai saltato su una prova a carico di questa tesi fantasiosa, a dispetto di quanto avviene nella realtà la corruzione è un vizio che appartiene per la totalità dei casi alla destra, ecco che il dovere dello Stato è indagare e assicurare i corrotti alla giustizia. Si dguarda la magistratura come appartenesse alla sinistra proprio perchè è in antitesi alla corruzione della destra, un semplice gioco delle parti, tra il bene ed il male.

    Report

    Rispondi

  • feltroni ve le suona ancora

    26 Marzo 2013 - 13:01

    Ahahaha nano pagliaccio corrotto!!!

    Report

    Rispondi

  • UNGHIANERA

    26 Marzo 2013 - 12:12

    Se il processo dovesse essere portato a Brescia sarebbe solo un semplice atto di giustizia! E'straordinario notare come una parte della magistratura sia impegnata a rincorrere da 20 anni Silvio mentre un'altra parte puntualmente invalidi i processi,assolva o prescriva in maniera completamente opposta!L'unica cosa c'erta sono i soldi che tiriamo fuori noi per pagare gli uni e gli altri,e quelli che tira fuori Silvio per pagare i suoi avvocati!Già,gli avvocati,sono l'unica categoria al mondo che comunque vada un processo verranno ugualmente pagati...alla faccia del caxxo!

    Report

    Rispondi

blog