Cerca

In provincia di Milano

Arrestato il bandito che si era asserragliato in villa

L'uomo insieme a un complice ha tentato di rapinare una banca ma è riuscito a sfuggire all'arresto. Si barrica. Dopo ore viene acciuffato in un blitz dei carabinieri

Ha tentato di rapinare la filiale di Banca Intesa di Via Marconi insieme a un complice, ma è stato intercettato dai carabinieri e si è asserragliato in un immobile abbandonato poco distante. Dopo un lungo assedio, l'uomo è stato arrestato dai carabinieri. E' successo a Buscate, comune del milanese, dove si sono vissute ora ad altissima tensione. Tutto è iniziato alle 9 del mattino di venerdì 5 aprile: due rapinatori, travisati, hanno fatto irruzione in banca, ma all’uscita si sono trovati di fronte una pattuglia dei carabinieri. Ne è nato uno scontro a fuoco, nel quale un rapinatore è rimasto lievemente ferito a una gamba, mentre l’altro è riuscito a scappare e a rifugiarsi in una casa poco distante, fortunatamente senza portare ostaggi con sè. Dopo ore di trattative infruttuose, il blitz. I carabinieri hanno spiegato: "Attraverso un'attività mirata siamo riusciti a localizzarlo, e così a bloccarlo. Non ha opposto resistenza".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Beauty

    05 Aprile 2013 - 15:03

    ci sarà sicuramente un giudice che condannerà il carabiniere che ha sparato porgendo le sue più sentite scuse al rapinatore. È, a questo punto, speriamo ardentemente che non accada alcunché all'altro rapinatore altrimenti certamente vedremo l'Arma alla gogna e qualche altro carabiniere in carcere.

    Report

    Rispondi

blog