Cerca

Dopo il "caso polpette"

Ikea ritira le lasagne, carne suina
insieme a quella d'alce

Il colosso svedese ritira 18mila confezioni "incriminate" in tutta Europa

Ikea ritira le lasagne, carne suina
insieme a quella d'alce

Carne di maiale al posto della prelibata alce. Ennesima gaffe targata Ikea dopo che, nei mesi scorsi, il colosso di arredamento svedese era stato al centro di una bufera mediatica dovuta ad una serie di operazioni di ritiro di alcuni prodotti alimentari dal mercato europeo. C'era stata la scoperta della carne di cavallo nelle polpette e poi le tracce di colibatteri, solitamente presenti nelle feci, nelle tortine alle mandorle e cioccolato. Oggi invece  Ikea ha confermato che le lasagne al ragù di alce contenevano, in realtà, carne suina. La dichiarazione è arrivata dopo che l'autorità belga alla fine dello scorso mese aveva scoperto l'ulteriore inganno a danno dei consumatori.  La pietanza è stata quindi ritirata dai punti vendita europei, a seguito di una serie di test che hanno rivelato che i prodotti compromessi, forniti dalla produttrice Familjen Dafgard, erano quasi 18mila. Il gruppo fondato da Ingvar Kamprad ha comunque precisato che la carne di maiale contenuta nei suoi alimenti, in percentuale pari all'1,4 per cento, non pone rischi per la salute dei consumatori ma che "non tollera la presenza di ingredienti diversi da quelli denunciati sulle etichette".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • wall

    21 Ottobre 2013 - 12:12

    Già pericoloso mettersi in casa mobili appiccicati con colle e resine dove non sappiamo la loro composizione chimica.La ristorazione se vuole farla deve solo utilizzare il prodotto alimentare locale. Si vieti l'inserimento dei loro prodotti svedesi che non sanno quello che mangiano. Se noi siamo quello che mangiamo, non vorrei essere una torta di m.........Evitate di fare il pranzo e saper sciegliere per voi e per i vostri piccoli.

    Report

    Rispondi

  • allianz

    07 Aprile 2013 - 16:04

    I capoccioni si dannano l'anima per fare "Haram"quello che devono mangiare gli amici di Mohammed...E poi Ikea lo garantisce facendo mangiare loro carne di maiale.

    Report

    Rispondi

  • Satanasso

    07 Aprile 2013 - 11:11

    Io sono un fan dell'IKEA...la carne di maiale non è tossica e a Mè piace anche se all'IKEA non mangio quasi mai ! I mobili sono carini e a quelli che dicono che non durano una vita,rispondo che ogni 10 anni è meglio rinnovare il look della casa. Un ragazzo che eredita la casa della zia o della nonna non accetta la sala classica o la camera da letto marrone che sembrano munumenti funebri ! Siete antichi !

    Report

    Rispondi

  • blackbird

    06 Aprile 2013 - 19:07

    pensate ai mussulmani di mezza Europa che hanno mangiato i ragù di maiale nelle mense IKEA! C'è poco da fare, IKEA impone i suoi prezzi e i produttori si devono arrangiare in qualche modo. 1,4% non vuol dire sofisticazione, molto probabilmente non sono state pulite adeguatamente le macchino dopo aver macinato il maialino. Aumentare la produttività consente la riduzione dei costi. Poi ti ritrovi con un prodotto così, così. Non è certo un problema di natura sanitaria o di frode, ma religioso lo è, oh se lo è!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog