Cerca

Lo studio

Chi non lavora non fa l'amore
Assenteisti a rischio impotenza

I ricercatori: gli uomini che soffrono di disfunzione erettile mostrano una minore produttività in ufficio

Chi non lavora non fa l'amore
Assenteisti a rischio impotenza

 

Lavorare fa bene al sesso. Pare infatti che gli assenteisti in camera da letto siano più a rischio di fare cilecca. Una bella rivincita per gli stakanovisti e quelli che riescono ad avere un buon rapporto con il proprio impiego. Da una ricerca, condotta su maschi di cinque grandi Paesi europei (Italia, Spagna, Francia, Inghilterra e Germania), presentata a Riga durante un meeting internazionale che ha visto riunirsi i massimi esperti in Urologia e Andrologia, è emerso che chi sta a casa dal lavoro, o lavora senza impegno, a letto soffre anche di impotenza sessuale. Lo studio evidenzia che gli impotenti hanno un tasso di assenteismo del 29%, mentre l’assenteismo di chi è sessualmente attivo non supera il 18%.

"Si è vero - spiega Emmanuele A. Jannini, professore di Endocrinologia e sessuologia all’Università dell’Aquila -. Gli uomini che soffrono di disfunzione erettile mostrano a livello lavorativo una minore produttività rispetto agli uomini senza questo problema. Per questo studio è stato utilizzato il Work Productivity and Activity Impairment Questionnaire, uno strumento validato, grazie al quale adesso abbiamo uno spaccato sociale di questa condizione così diffusa". 

C'è poi un elemento che accomuna tutti i lavoratori: la crisi. Infatti le difficoltà economiche e lavorative producono ansia, depressione e disagio sessuale. "Il consiglio che devo dare è quello di andare dal medico e raccontare la propria disfunzione - precisa Jannini - per ricevere la corretta diagnosi e il giusto aiuto, anche farmacologico. E siccome siamo in tempo di crisi, magari con particolare attenzione anche i costi della terapia". Lo studio dimostra infine che l’effetto della disfunzione erettile non riguarda solo chi è prossimo alla pensione. Sotto i cinquant'anni la percentuale di "tempo lavorativo" perduto è prossima al 10%, esattamente il doppio di quanto accade tra chi riesce a far l’amore senza problemi.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • allianz

    19 Aprile 2013 - 20:08

    Io lavoro a contratto,mi pagano bene e la moglie(comprese le altre)quando sono in giro le bastono per bene che vengono a cercarmi.E di anni ne ho..56.E va che è una bellezza.

    Report

    Rispondi

  • Fonzy

    19 Aprile 2013 - 18:06

    vuoi mettere 'farti' le colleghe d'ufficio... tutte truccatine, tacco 12, intimo sexy... magari sposatissime e quindi con l'ebbrezza della 'cornificazione'... e magari sulla scrivania di lavoro... piuttosto che con la solita 'minestra' in pantofole sigaretta in bocca, alito pestilenziale etc etc?

    Report

    Rispondi

  • rendagio

    19 Aprile 2013 - 13:01

    per esperienza dopo un dolce e buona scopata , in officina mi sento piu'rilassato e produttivo, consiglio da over 60 una bella scopata rilassa e si dorme meglio.................

    Report

    Rispondi

blog