Cerca

Pugno d'acciaio

Immigrazione, Marco Minniti: "Europa e Germania non aiutano l'Italia"

8
Marco Minniti

I richiedenti asilo trasferiti dall'Italia in altri Paesi europei secondo il programma di riallocamento sono 3.200, una cifra nettamente inferiore ai 40mila preventivati. Numeri che il ministro dell'Interno, Marco Minniti, ha bollato come "del tutto insoddisfacenti". Lo ha affermato in audizione al Comitato Schengen, dove ha aggiunto: "Nelle settimane scorse abbiamo chiuso un accordo con la Germania che ha accettato di accogliere 500 migranti al mese, tuttavia la disponibilità tedesca non risolve un problema che riguarda l'intera Europa. Faccio presente che le relocation erano obbligatorie". Secondo Minniti "il peccato originale è il regolamento di Dublino. Quando stabilisci che il Paese di primo approdo deve affrontare il problema, non si tiene conto del principio solidale dell'Europa e le risposte all'esigenza di cambiamento di quell'accordo verso un approccio più solidale non vanno nella direzione auspicata". Parole dure, quelle del ministro, che attacca in modo frontale l'Europa.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Runasimi

    Runasimi

    28 Febbraio 2017 - 00:12

    Sembra di vivere in un mondo di imbecilli. Continuano ad importare clandestini e continuano a non sapere cosa farne.

    Report

    Rispondi

  • bozzicolonna

    18 Febbraio 2017 - 02:02

    dov'é che ha dichiarato guerra questo lecchino para catto comunista??? quelli come lui si fanno inculare ( che poi magari godono) ma non cedono al loro sorrisetto complice ed i loro occhi si posano gaudiosi sulla busta paga mensile.

    Report

    Rispondi

  • Leopard47

    17 Febbraio 2017 - 06:06

    mandare a quel paese Frau Merkell ed Europa basta pagare per non avere niente se non quello che vogliono loro BUROCRATI DI MAGNA MAGNA!!!.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media