Cerca

Resta in prognosi riservata

Il carabiniere ferito grave riconosce la figlia e muove gli occhi

Martina Giangrande

Martina Giangrande

Resta in prognosi riservata Giuseppe Giangrande, il carabiniere rimasto gravemente ferito ieri, domenica 28 aprile, davanti a Palazzo Chigi. Giangrande ha però "riconosciuto la figlia Martina e ha mosso gli occhi e le spalle. In nottata ha respirato da solo. Aspettiamo qualche miracolo e andiamo avanti'', ha raccontato il fratello Pietro arrivato al Policlinico Umberto I insieme a Martina e ad alcuni altri parenti.

''Certo faceva un mestiere pericoloso - ha aggiunto Pietro Giangrande, che  a Milano fa il poliziotto  - ma i fatti accaduti sono gravi. Non doveva succedere". Eppoi c'è Martina, la giovane figlia, che da poco ha perso la mamma. "E ora si ritrova con un padre cosi'...''. Ma alla ragazza non mancherà l'affetto, giura Ciro, l'altro fratello che gestisce un bar a Monreale (Palermo): ''E' una ragazza forte, l'abbiamo cresciuta alla siciliana. Le daremo tutto l'amore che le abbiamo sempre dato''

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gioant

    29 Aprile 2013 - 18:06

    ma credo che la tv influisca molto...stoppare i commenti,solo new in tv..

    Report

    Rispondi

blog