Cerca

Nuova agenda

Quirinale, per "sobrietà" annullato il ricevimento del 2 giugno

Il Capo dello Stato fa saltare l'incontro con le autorità alla vigilia della Festa della Repubblica: "Massima attenzione al momento di grave difficoltà della popolazione"

Giorgio Napolitano

Giorgio Napolitano

Tempo di quirinalizie sforbiciate. Dopo il taglio deciso da Giorgio Napolitano allo stipendio dei dipendenti del Colle, ecco una nuova mossa: niente ricevimento del 1° giugno, quello riservato alle autorità istituzionali, a esponenti della società civile e ai Capi missione delle Rappresentanze diplomatiche in Italia in occasione della festa del 2 giugno, la Festa della Repubblica. Il ricevimento, spiega una nota del Colle, è stato annullato per ragioni "di sobrietà" e di "massima attenzione al momento di grave difficoltà che larghe fasce di popolazione attraversano". Alla prossima Festa della Repubblica, Napolitano si limiterà a leggere in televisione l'abituale messaggio di auguri e presenzierà alla rassegna militare. Nel pomeriggio del 2 giugno, come di consueto, saranno aperti ai cittadini i giardini ddel Quirinale.   

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gregio52

    02 Maggio 2013 - 14:02

    Ok per la "sobrietà" ma doveva pensarci prima fermando quel "coglione" di Monti in quanto le toghe possono avere un aumento di stipendio mentre i disoccupati aumentano e noi siamo sempre più nel mare Dantesco .... LA MERDA.

    Report

    Rispondi

  • futuro libero

    02 Maggio 2013 - 11:11

    ma napolitano ha tagliato anche il suo di stipendio? O per caso anche lui lo da in beneficenza come pare sia l'usanza comunista?Quante pensioni prende il napolitano in politica da 60 anni?Quanti vitalizi si è beccato? E l'emolumento di senatore a vita lo mette in tasca lo da in beneficenza!! o lo rifiuta?

    Report

    Rispondi

blog