Cerca

La tragedia

Lo schianto del Jolly Nero
I ritratti delle sette vittime

Ecco chi ha perso la vita nell'incidente di Genova

Lo schianto del Jolly Nero 
I ritratti delle sette vittime

Un incidente tragico quello della portacontainer Jolly Nero che nella serata di ieri, martedì 7 maggio, si è schiantata contro la torre di controllo dei piloti nel porto di Genova. Le vittime accertate sono già sette, tra cui anche Maurizio Potenza, pilota che inizialmente era stato dato per disperso: una chiamata aveva avvertito i figli dell'uomo che il padre era stato ritrovato tra le macerie ma ancora vivo, la notizia però è stata smentita dai medici dell'ospedale. Poche ore dopo è arrivata ala conferma della morte del pilota.

Daniele Fratantonio - Aveva 30 anni ed era nato a Rapallo. Lavorava nella centrale della Guardia Costiera e aveva una carriera brillante davanti. Al momento dello schianto si trovava nella Torre piloti assieme ad altre 12 persone. Uno dei suoi superiori, Emiliano Santochini, comandante della Capitaneria di Porto di Santa Margherita Ligure  lo ricorda così: "Una persona validissima, competente, seria e disciplinata. Un anno  e mezzo fa aveva superato il concorso per il servizio permanente effettivo e aveva ottenuto la nomina a operatore di Sala Operativa". Era stato proprio Fratantonio a pubblicare, quasi un anno fa, una foto sulla sua pagina facebook scattata dalla torre di controllo del Porto di Genova. Nell'immagine si immortala il passaggio di una grossa imbarcazione da crociera che pare quasi sfiorare il vetro della torre. Daniele commentava così il suo scatto: "Se anche tu vedi passare una nave a questa distanza... cosa diresti?"

Michele Robazza - Aveva 45 anni, marito e padre di due figli di 7 e 8 anni. Viveva con la famiglia a Livorno ma, per questioni lavorative, faceva spola da Genova. Il suo lavoro era quello di operatore di torre. Appena poteva però scappava di nuovo nella sua terra toscana. I colleghi e gli amici lo ricordano come un grande professionista, un grande uomo e amico.

Daniele Morella - Sottoufficiale della Capitaneria di porto di Genova, aveva 33 anni ed era originario di Bisceglie.

Marco De Candussio -
Era un militare della Guardia Costiera, nato a Barga, Lucca. Sposato e con un figlio di 13 anni.

Sergio Basso - Nato a Genova, 50 anni, era un dipendente della società Rimorchiatori Riuniti.

Maurizio Potenza -
Una chiamata aveva informato i familiari che l'uomo era stato ritrovato tra le macerie ancora vivo poi però era arrivata la smentita. Pilota del porto di Genova, 50 anni. Secondo la testimonianza di un collega Potenza non si sarebbe dovuto trovare a lavoro nella giornata di ieri perché il suo lavoro normalmente iniziava verso le 4,30: Maurizio però aveva chiesto uno scambio di turno.

Giuseppe Tusa -
Settima vittima ritrovata. Sottocapo di seconda classe, 30 anni, originario di Milazzo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog