Cerca

I calcoli della Corte dei conti

Regioni magna-magna: in Lombardia
i consiglieri si sono rubati
un milione di euro su quattro

Il 25% dei rimborsi ottenuti dai politici nel 2012 era irregolare. E Maroni chiude i rubinetti: niente soldi per il trimestre aprile-giugno

Regioni magna-magna: in Lombardia
i consiglieri si sono rubati
un milione di euro su quattro

Era partito dalla Lombardia lo scandalo dei rimborsi chiesti dai consiglieri regionali per spese che nulla avevano a che fare con l'attività istituzionale. C'è stato chi, nel corso della passata legislatura al Pirellone, coi soldi pubblici si è pagato la spesa, le sigarette, l'acquisto di libri o di oggetti per la casa, aperitivi, cene e pranzi. Uno scandalo che poi si era esteso a tutte, o quasi, le amministrazioni regionali del Paese. Oggi, la Corte dei conti della Lombardia, ha reso noto l'esatto ammontare di quei rimborsi irregolari, limitatamente al 2012: in tutto 1 milione e 13mila euro. Che già in se è una bella sommetta, ma diventa ancor più impressionante se la si confronta con il totale delle spese dichiarate l'anno scorso dai gruppi consigliari: 3 milioni 736mila euro. Il che significa che sul totale di spesa, più del 25% era irregolare. Cioè rubata alle tasche dei cittadini. Per la vicenda sono stati indagati decine di consiglieri regionali lombardi di tutti, o quasi, gli schieramenti politici. Come misura prudenziale, l'ufficio di presidenza della Regione (ora guidata dal leghista Roberto Maroni) ha quindi deciso di sospendere l'erogazione dei 220.212 euro stanziati per il trimestre aprile-giugno del 2013. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • spalella

    14 Maggio 2013 - 15:03

    le province bisogna abolirle, e le regioni devono venire drasticamente ridotte. Invece di INVENTARE regioni nuove, come si è bestialmente fatto con la divisione dell'abruzzo dal molise, solo per creare poltrone nuove bisogna creare MACROREGIONI secondo la proposta della Lega, che è una visone diffusa da tempo anche in europa. Abbiamo OLTRE UN MILIONE TRRECENTOMILA ZECCHE CHE VIVONO DI SOLA POLITICA, in questo paesi di parassiti, ed il dato 'che è per difetto' è di CASSESE che è un burocrate di Sx e non certo un RISPARMIATORE DELLE TASSE DEI CITTADINI !!!!

    Report

    Rispondi

  • pedralb

    14 Maggio 2013 - 15:03

    In Lombardia il 25% in teronia siamo quasi al 98%. NON SI ACCETTANO LEZIONI DA CHI HA IL MALAFFARE COME UNICO SCOPO. Almeno noi spendiamo dei nostri.......

    Report

    Rispondi

  • blues188

    14 Maggio 2013 - 11:11

    per educazione quando si fa il ruttino, ci si copre la bocca, per evitare di appestare l'aria

    Report

    Rispondi

  • Satanasso

    14 Maggio 2013 - 10:10

    E' in errore chi pensa di risolvere tutto abolendo le Province. Vanno abolite le Regioni,perchè all'interno di esse la citta capoluogo tolgono le risorse alle altre citta' minori... per non parlare della "mostruosita'" delle macro regioni volute dalla lega nord che sono il contrario del federalismo. Se ogni provincia diventasse come una sorta di cantone svizzero con la stessa autonomia,si saprebbe a quale porta bussare in caso di ruberie...

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog