Cerca

Il caso

Urbino, ragazza islamica acconsente al sesso anale: lui rifiuta e la violenta, finisce in tribunale

15
Urbino, islamico stupra una ragazza conosciuta su Facebook, rischia fino a 10 anni

E' finito sotto accusa per violenza sessuale un ragazzo di Urbino. Il giovane ha conosciuto una ragazza tramite Facebook. Dopo due mesi di contatti sui social network, in cui i due si sono scambiati di verse foto piccanti, hanno deciso di incontrarsi l'8 gennaio 2015. Da lì, la discussione riportata nei verbali: secondo quanto è emerso nel corso dell'udienza la ragazza aveva acconsentito ad avere esclusivamente rapporti anali, mentre  lui l'ha costretta con la forza ad avere un rapporto completo.

La giovane - come rivela Il Ducato - ha riportato svariate ecchimosi sul braccio e sul petto a testimonianza della violenza. La perdita della verginità ha, inoltre, determinato gravi conseguenze sociali per la ragazza perché, essendo di religione islamica, rischia il ripudio dalla società. L'aggressore, a sua volta islamico, rischia fino a 10 anni di reclusione. La prossima udienza sarà il 20 dicembre 2017 presso il tribunale di Urbino.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • luigi.fassone

    30 Luglio 2017 - 17:05

    E pensare che nel corpo umano ce ne sono altri,di buchi,oltre ai due presi in considerazione da questa bella coppia,molto,molto raccomandabile...E per dirne un'altra : quanta importanza hanno i fori,in questo mondo di allupati..:!

    Report

    Rispondi

  • Yossi

    24 Giugno 2017 - 15:03

    Si vede che il Corano sostiene questo tipo di comportamento

    Report

    Rispondi

  • Libero Parere

    21 Giugno 2017 - 13:01

    Niente di strano, i musulmani sono una contraddizione unica al mondo: il bus del cul è ok, ma la passera è sacra. Vi rendete conto della follia?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media