Cerca

Cifre letali

Negli ospedali italiani i batteri fanno 6mila morti all'anno

0
Morire in ospedale per un motivo banale: si può, ecco come. Tutti i numeri delle tragedie in corsia

Una ricerca presentata nel convegno "Superbugs, strumenti di intervento nell'era post antibiotica", fa luce sui batteri buoni e quelli cattivi che si contraggono in ospedale. In Italia - mette in luce un articolo de Il Giorno - studi molto recenti dell' Organizzazione mondiale della sanità parlano di una media annua di 5 o sei mila morti per infezioni prese in seguito a operazioni eseguite in ospedali pubblici. Talvolta anche solo dopo un semplice ricovero, oppure dopo un'intervento chirurgico.

La causa principale è che purtroppo i batteri sono diventati tutti e inesorabilmente antibiotico-resistenti. La diagnostica e le analisi, poi, quasi mai sono tempestive. Questo comporta un aggravio dei costi, non solo in termini di vite umane, ma anche per il sistema sanitario nazionale. Una delle vittime "illustri" di queste infezioni, nel giugno del 1998, fu lo stesso Marco Pannella dopo un' operazione al cuore. Si salvò per miracolo.

Sono importanti, evidenzia il convegno, i cosiddetti "probiotici", cioè batteri buoni analoghi a quelli che costituiscono la flora intestinale e che svolgono un' azione determinante nella digestione e in tutte le altre funzioni del nostro intestino, per combattere quelli "cattivi".

Nella ricerca si legge tra l' altro che batteri come lo Staphylococcus aureus Meticillino- Resistente (MRSA), sono presenti su un tasso che va dall' 1% al 27% delle superfici. Con un picco del 64% in reparti per il trattamento di gravi ustionati. I probiotici in pratica aprono un nuovo fronte di battaglia contro la famiglia dei batteri patogeni su indicati ( e altri ancora tra cui la "candida vaginalis") impedendo loro di attivare una carica letale contro l' organismo umano ricoverato in ospedale ed esposto al contagio.

In farmacia, un esempio di probiotico è l'enterogermina.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media