Cerca

Pier frena le donne in politica

"Non sono affatto incisive"

Pier frena le donne in politica
Di donne «incisive» non ne vede nessuna. Né al governo, né in parlamento, ragione per la quale il suo partito, l’Udc, ha deciso di non candidarne nemmeno una.  E così, in barba alle ”quote rosa”, che Pier Ferdinando Casini bolla come «una sciocchezza», e alla tanto sbandierate pari opportunità, il leader dei centristi mette all’indice le donne in politica, suscitando le vibrate reazioni delle “signore” del Parlamento, colpite più nella professionalità, che nella femminilità.
A creare il caso è stata una intervista rilasciata dal leader dell’Udc all’emittente radiofonica Radioradio. Non mi sembra», sostiene l’ex presidente della Camera, «che oggi le donne al governo siano un esempio di grandi conquiste femminili. Sono lì, speriamo che facciano bene il loro lavoro». Un auspicio che non serve certo a far calare la tensione. Anche perché Casini, nel tentativo di giustificare la mancanza di donne fra i parlamentari dell’Udc, si rifà alla cronaca di questi giorni. «Noi non abbiamo veline da portare in parlamento, per noi deve andare la gente che merita», afferma il leader centrista, «e non possiamo creare delle corsie preferenziali».
Una giustificazione peggiore del male, a vedere le reazioni, nonostante la parziale rettifica serale: «Vogliamo donne in politica che brillino di luce propria e non di luce riflessa dei loro leader». Il danno però era già fatto...

Enrico Paoli su Libero di mercoledì

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • kumachan

    03 Giugno 2009 - 11:11

    Avevamo capito da tempo che per Pierferdi le uniche donne utili alla politica sono quelle figlie di imprenditori ed editori.

    Report

    Rispondi

  • gabrilella

    03 Giugno 2009 - 11:11

    Nell'UDC non ci sono veline? Per forza lui vuole essere la sola velina. Le donne non sono incisive? Forse a casa sua, probabilmente la moglie gli avrà imposto niente donne. Io, non perchè sono donna, ma sono convinta che le donne hanno una marcia in più e sono più lungimiranti. Caro Casini spiacente ma la tua superbia ti sta facendo fare gravi errori.

    Report

    Rispondi

  • enricosecondo

    03 Giugno 2009 - 11:11

    Toh ne combina una di buona anche Kasini e dice una cosa sacrosanta le quote sono una bufala, se ci sono 10 donne brave le metti tutte e dieci, se ci sono 10 uomini bravi li metti tutti e dieci, che senso ha una parità in cui devi mettere per forza 5 imbecilli?

    Report

    Rispondi

  • swiller

    03 Giugno 2009 - 11:11

    Questo signore non merita ne voti ne ascolti, ne altri commenti.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog