Cerca

Tempi moderni

Poveri uomini, una donna su tre
controlla lo smartphone mentre fa sesso

Secondo uno studio europeo, il 23 per cento non riesce a stare sconnessa per più di un'ora. Quattro su cinque ammettono di avere una vera e propria dipendenza

Poveri uomini, una donna su tre
controlla lo smartphone mentre fa sesso

di Daniela Mastromattei

Una donna italiana su 3 controlla lo smartphone anche mentre fa sesso, rivela un sondaggio. Senza entrare troppo nella dinamica (se ha sbagliato partner oppure  è l’atto in sè che le dà poca emozione), scopriamo che  4 donne su 5 ammettono di avere sviluppato  dipendenza nei confronti del telefonino di ultima generazione. Lontana dal telefono per più di un’ora? Il 23% non ci riesce, e il 14% delle donne intervistate lo controlla almeno una volta ogni 5 minuti! 

Peggio della droga. Stavamo meglio quando stavamo peggio. Si usciva con le chiavi di casa e il portafogli nella  borsetta; le più smorfiose ci mettevano dentro anche cipria e rossetto. Oggi si dimentica il rossetto, a volte pure le chiavi e la carta di credito, ma non si esce mai, nemmeno per gettare la spazzatura, senza il cellulare. Un tempo eravamo   liberi: non venivamo  raggiunti ovunque  da squilli e cinguettii, non stavamo sempre con gli occhi incollati  a un piccolo schermo per controllare sms,  mail, messaggi e messaggini su facebook e twitter. Che schiavitù.  Abbiamo perso la libertà, e molte donne  non se se sono ancora  rese conto. Cadono in trance davanti ai social network come se stessero provando il loro orgasmo più intenso. Ecco perché  dieci donne su trenta  mentre fanno l’amore devono guardare lo smartphone. 

 Se i modelli più diffusi sono quelli di Samsung e Apple (iPhone), rispettivamente con il 31% e il 30% delle preferenze, seguiti da Nokia (7%), Sony e Blackberry (entrambi al 6%), meno diffuso è invece il tablet: lo possiedono il 36%  e uno su 5 è un iPad. Il 15%  considera prioritario possedere sempre l’ultimo modello per essere alla moda: per questo cambia cellulare ogni anno. Un altro 37% dice di sostituirlo ogni 18 mesi circa, mentre il 47% afferma di cambiare telefono solo se si rompe o va perso. Mentre il 73% delle italiane possiede un solo smartphone (compagno  della vita), il 13% ne ha più di uno. E pensare che  qualche anno fa, il telefono serviva soltanto per fare e ricevere chiamate. Oggi con uno smartphone puoi navigare su internet, messaggiare, chattare, stare sui social network, postare foto, modificarle, ricevere e scrivere email e molto altro ancora; oltre che telefonare, ovviamente. Anzi lo smartphone per molte è lo strumento principale per comunicare e coltivare le relazioni sociali. Che tristezza. Il 97% delle donne lo utilizza in ogni luogo, per comunicare con le persone a cui tiene di più (91%). Lo  usa  non solo per telefonare e mandare sms, ma anche per navigare, fare foto e video e consultare l’email: in media lo usa così l’80% delle intervistate.

Il tablet  è il preferito dal 58% delle donne che vogliono fare e-shopping, o leggere un libro (63%) o un giornale online (58%). Ma lo smartphone batte   il tablet anche come agenda (95%). Non è tuttavia da trascurare il fattore stress che questo strumento può generare, un problema che affligge il 32% delle donne che lo utilizzano. Le altre si sveglieranno, prima o poi. Speriamo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • paolo956

    23 Maggio 2013 - 13:01

    lavoro nel settore della telefonia ma, nonostante tutto non sono assolutamente attratto da questi oggetti...abituato ad osservare la gente che mi circonda, non posso che affermare che sono tutti completamente assorbiti passivamente da questi aggeggi ultratecnologici...la gente cammina senza guardare dove va...sono tutti presi dal loro telefonino...chattano come dei disperati....a mio vantaggio sia chiaro, tant'è che l'altro giorno in una stazione di servizio 1 pacchetto di sigarette ed una ricarica del mio misero cell mi sono costati solo 4 euro, visto che l'addetta alla cassa era presa completamente dal suo smartphone, tanto da non rendersi conto di aver sbagliato a darmi il resto...me ne sono accorto dopo, facendo benzina..non ci stupisce piu se ora l'uomo viene sostituito da questo apparecchio anche a letto...una volta c'era molta meno tecnologia ma certamente molta più passione...

    Report

    Rispondi

blog