Cerca

La storiella

Padova, Zeno Rocca condannato per calunnia: aveva accusato la polizia di avergli rotto una costola

6
Padova, Zeno Rocca condannato per calunnia: aveva accusato la polizia di avergli rotto una costola

Ci sono voluti tre anni perché le balle di Zeno Rocca, attivista del centro sociale Pedro di Padova, contro i poliziotti che lo avevano fermato fossero smascherate. I fatti risalgono al 2014, quando lo stesso Zeno denuncia due agenti per maltrattamenti, subito dopo però era arrivata anche la denuncia per calunnia contro di lui da parte dei poliziotti.

Rocca era stato fermato dagli agenti del reparto mobile per un controllo alla fermata del tram Tito Livio di Padova. Era andato in escandescenza, come riporta il Tempo, quindi è stato arrestato e portato in Questura. Secondo Rocca, invece, gli agenti lo avevano provocato con una serie di insulti e poi picchiato selvaggiamente, rompendogli anche una costola.

Il no-global però non aveva fatto i conti con le telecamere di sorveglianza all'interno della cella di sicurezza, dove si era messo a fare esercizi fisici, non proprio compatibili con uno che ha una costola rotta. I giudici di Padova hanno quindi condannato Rocca a due anni e un mese per calunnia nei confronti dei poliziotti. E ora al tribunale non resterà di verificare che gli sia rimasta un po' di condizionale o dovrà finire, stavolta più a lungo, in cella.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • portroyal

    15 Luglio 2017 - 14:02

    In questo caso c'è stato l'intervento provvidenziale di una telecamera, Ma cosa sarebbe successo senza questa fortunata coincidenza? Poliziotti torturatori, avrebbe gridato come un sol uomo la nostra sinistra filodelinquenti .

    Report

    Rispondi

    • ArmandoD

      17 Luglio 2017 - 09:09

      Io di sinistre ne conosco almeno dieci, solo in Italia, con idee diversissime sulle politiche di sicurezza. Spero poi bene che di fronte a un detenuto picchiato e torturato anche quelli di destra(e) insorgerebbero: o no?

      Report

      Rispondi

  • gescon

    15 Luglio 2017 - 11:11

    Voleva essere bastonato, lo desiderava al punto di dire quello che non era successo. Va quindi accontentato. Sia bastonato. Lo vuole !!

    Report

    Rispondi

  • levantino

    15 Luglio 2017 - 09:09

    E' giusto così. Finalmente,un giudice che sa il fatto suo.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media