Cerca

Notte in Rai per la Bonino

Denunciati Masi e i direttori

Notte in Rai per la Bonino
Continua l’occupazione alla Rai per protesta sulla par condicio. Emma Bonino, capolista della Lista Bonino-Pannella alle Europee, ha trascorso la notte nello studio Rai di Saxa Rubra. L’occupazione non violenta e il parallelo sciopero della fame e della sete sono stati attuati a pochi giorni dal voto per le elezioni Europee, per rivendicare l’applicazione dell’autorità per le garanzie nelle comunicazioni in tema di par condicio che, secondo i radicali, sarebbero state eluse. L’occupazione è iniziata ieri pomeriggio al termine della registrazione dello spazio di comunicazione politica, dove la Bonino ha reso note le sue intenzioni di iniziare un'occupazione non violenta dello studio Rai. Con lei e Marco Beltrandi (deputato radicale eletto nel Pd, membro della Vigilanza Rai) anche altre 50 persone tra parlamentari, dirigenti e militanti radicali.
La denuncia - Nel frattempo il partito ha presentato una denuncia per abuso d’ufficio e omissione d’atti d’ufficio nei confronti dei tre direttori dei telegiornali della Rai e del direttore generale dell’azienda di Viale Mazzini, Mauro Masi. In particolare, secondo i rilievi mossi dai radicali, i diversi direttori di rete e di testata e il direttore generale non avrebbero adempiuto, ognuno per la sua singola posizione e responsabilità, alle direttive dell’Agcom, in cui si raccomandava un riequilibrio in favore della Lista Bonino e delle altre liste minori.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • misspina

    04 Giugno 2009 - 11:11

    quando capirete che il vostro tempo e' scaduto, come per la mozzarella....................

    Report

    Rispondi

  • fonty

    fonty

    03 Giugno 2009 - 19:07

    Un tempo ho avuto anche io simpatia per i radicali,ma ora dopo tutte le scempiaggini che hanno fatto e stanno facendo,è meglio che spariscano anche loro ,non fisicamente ma solo politicamente.

    Report

    Rispondi

  • matrigna

    03 Giugno 2009 - 18:06

    lasciamoli morire di fame,tanto poi mangiano di nascosto,questi ridicoli radicali,ma cosa vogliono di più, li abbiamo sentito parlare in tutte le tv sia Pannella ,che la Bonino,niente di nuovo sotto il sole,fanno solo pena,ma chi li vota?

    Report

    Rispondi

  • pasc

    03 Giugno 2009 - 15:03

    Ma quale occupazione non violenta, il fatto di impadronirsi di uno spazio non proprio è di per se un atto di violenza; meriterebbero di essere sollevati di peso e spediti a pedate giù per le scale, loro ed i loro ridicoli scioperi della fame che sono un ricatto bello e buono, per me potrebbero anche schiattare, sono secoli che non hanno più un idea decente, agiscono in maniera obliqua comew nel caso del fascicolo che hanno fatto aprire con la denuncia priva di fondamento sui respingimenti, sono solo più uno scendiletto della sinistra più retriva!

    Report

    Rispondi

blog