Cerca

Tragedia a Piacenza

Dimentica il figlio in auto
indagato per omicidio colposo
Sondaggio: deve andare in carcere?

Italia divisa tra chi ritiene che l'uomo debba andare in cella e chi sostiene che il senso di colpa per la morte del figlio sia la pena maggiore

Dimentica il figlio in auto
indagato per omicidio colposo
Sondaggio: deve andare in carcere?

Il papà di Luca è ancora sotto choc in ospedale. Non si è più ripreso da quando sua moglie gli ha telefonato al lavoro per chideregli notizie del loro bambino di due anni. Lui avrebbe dovuto lasciarlo al nido prima di portarlo al lavoro invece l'ha dimenticato in auto seduto sul suo seggiolino. Il seggiolino che è poi diventato la sua bara perché Luca non ha retto.La macchina sotto il sole è diventata di fuoco e si è trasformata in una trappola per il piccolino. Quando il nonno è andato a prenderlo alle 17 al nido, le responsabili gli hanno detto che Luca non era mai andato e che, non avendolo visto, credevano fosse ammalato. Il nonno ha chiamato sua figlia che, a sua volta, ha rintracciato il marito. Sperava che fosse andato lui a prenderlo, che ci fosse stato un imprevisto, magari che fosse uscito prima dal lavoro. Ma quando l'uomo risponde al telefono il dramma è già consumato. Le parole della moglie sono come un flash. Un lampo di luce che gli illuminano la mente: Luca non l'ha mai portato al nido. E' rimasto in auto. L'uomo si precipita al parcheggio. Luca non c'è più. E' volato via imprigionato sul suo seggiolino. 

Vota il sondaggio di Liberoquotidiano:
 Secondo voi l'uomo che ha dimenticato 
in auto il figlio deve andare in carcere?

Il dibattito - Il padre e la madre del piccolino hanno passato la notte in ospedale. L'uomo è stato indagato per omicidio colposo e abbandono di minore. Ma già si apre il dibattitto tra chi sostiene che l'uomo è anche lui vittima e non debba essere rinchiuso in carcere, condannato a portare tutta la vita una croce enorme. Un papà vittima dello stress, di questa vita sempre di corsa, di una routine che può trasformare il genitore migliore nell'omicida del proprio figlio. D'altra parte c'è chi sostiene che in ogni caso il bimbo non c'è più che anche senza dolo l'uomo ha commesso un errore e che quindi debba pagare. Nonostante il dramma, nonostante il dolore. Voi cosa pensate, votate il nostro sondaggio. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • marks

    06 Giugno 2013 - 10:10

    Anche oggi la cagata del giorno , qualsiasi predatore parassita come te , che entra in casa altrui senza essere ne invitato ne gradito , due soluzioni , se e' già dentro buttato fuori a calci in culo se invece e ancora sulla porta ancora calci in culo per non farlo entrare. Per la tragedia del Signore , provo immenso dolore per lui , una persona che avrà bisogno di molto affetto per superare questo immenso dolore .

    Report

    Rispondi

    • Karl Oscar

      27 Settembre 2014 - 17:05

      Il problema non è il dolore del genitore ,che tutti comprendiamo,ma il fatto che con questa motivazione nella sentenza di assoluzione ogni reato potrebbe essere perseguibile o meno,quindi un potere immenso,quasi di vita o di morte,nelle mani di un magistrato.

      Report

      Rispondi

  • garifra

    06 Giugno 2013 - 09:09

    Se fossi il Giudice chiederei al padre per quanto tempo volesse volontariamente ritirarsi in una cella di un carcere per riconciliarsi con suo figlio, con il suo Dio, con se stesso.Alla fine del percorso sarà sempre lui a decidere del suo futuro.

    Report

    Rispondi

  • Noidi

    06 Giugno 2013 - 09:09

    certo che sì. Cos'è adesso, facciamo i sentimentali. Quell'uomo ha ucciso un bambino (anche se non premeditatamente) quindi deve andare in galera. Cosa c'entra se altri non ci vanno per vari motivi, vogliamo sempre contestualizzare? Che poi il bambino fosse suo figlio è solo un'aggravante non un'attenuante. Che vada in galera ( e ci muoia) dove avrà modo di soffrire come un cane per quello che ha fatto. Un padre che dimentica suo figlio, solo per questo si dovrebbe beccare 10 anni di galera.

    Report

    Rispondi

  • mariano1963

    06 Giugno 2013 - 09:09

    La sua galera sara' il rimorso a vita.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog