Cerca

La protesta degli operai ex-Thyssen in Umbria

Terni, sindaco ferito: ombrello o manganello? Guarda i due video

Tiene ancora banco la polemica sugli scontri tra polizia e manifestanti nella cittadina umbra. Alle immagini diffuse dal Tgr, subito replicano quelle delle Forze dell'ordine...

Leopoldo Di Girolamo sanguinante dopo gli scontri di Terni

Non accenna a placarsi la polemica sugli scontri di Terni tra manifestanti e Polizia, durante i quali è rimasto ferito il sindaco della cittadina umbra Leopoldo Di Girolamo. Sin dalle fasi iniziali, quasi tutti i media e molti politici di sinistra hanno puntato l'indice contro le Forze dell'ordine, arrivando addirittura a presentare un'interrogazione parlamentare in cui s'invitava il ministro dell'Interno Angelino Alfano a prendere provvedimenti nei confronti dei poliziotti colpevoli. A nulla erano valse il tatto e la prudenza di Alfano: la sinistra avevavno già emesso il loro verdetto di condanna nei confronti della Polizia. 

Il TgR Umbria: è stata la Polizia - Così, la polizia diffonde un video dove si vede chiaramente che il povero Di Griolamo era stato invece colpito da una serie di ombrellate scagliate violentemente da uno dei presenti, che ha subito messo le mani avanti, affermando che l'ombrello era suo ma di non essere stato lui a colpirlo. Lo stesso sindaco, d'altronde, sin da subito è detto convinto che a colpirlo era stata un manganellata. Così oggi, venerdì 7 giugno, il TgR Umbria pubblica un video che dimostrerebbe come a colpire Di Girolamo siano state delle manganellate. In realtà, le immagini non sono così nitide, tanto che chi l'ha diffuso ha dovuto tracciare dei segni sul fermo immagine, da cui comunque si capisce poco.

Polizia: no, ecco il video - La Polizia, però, non ci sta e per non lasciare niente d'intentato, per cancellare cioè ogni dubbio sulla paternità del grave gesto, pubblica oggi un altro video, molto più nitido e soprattutto integrale, diffuso in esclusiva dall'HuffingtonPost, in cui non solo si vede chiaramente l'uomo scagliare ripetutamente delle 'ombrellate', ma soprattutto si nota chiaramente come solo dopo i colpi d'ombrello sferrati contro il sindaco, la telecamera della Rai, fino a quel momento abbassata, si alza per riprendere gli scontri. Ad ogni modo, qui di seguito troverete i deu video, sia quello del TgR Umbria che quello della Polizia. Giudicate voi.

 

Il Tgr: "E' stato colpito da un manganello". Guarda il video su LiberoTv

La risposta della Polizia: "Non, è stata un'ombrellata". Guarda il video su LiberoTv

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • brontolo1

    08 Giugno 2013 - 12:12

    pare non cercasse altro per fare il martire!ed è pure andato ad"ostentare"la ferita partecipando al blocco dei binari ferroviari,senza nemmeno coprirsela con un fazzoletto o qualsiasi altra cosa!voleva si"vedesse"il suo sangue!

    Report

    Rispondi

  • fonty

    fonty

    08 Giugno 2013 - 09:09

    A parte che se il sindaco si fosse beccato una manganellata avrebbe visto benissimo chi la dava, perché situato di fronte, dalla foto della ferita però, sembra proprio che il colpo sia arrivato da dietro e non di fronte, impossibile che il manganello se era di fronte sia arrivato sulla nuca, elementare Watson, dunque il sindaco sia meno bugiardo e più corretto, non strumentalizzi il suo bernoccolo per incolpare altri. Forse il picchiatore era un compagno che ce l'aveva con lui o forse era tutto preordinato per accusare la polizia. Comunque se fossero stati in America, altro che manganellate, la i poliziotti sparano in casi simili.

    Report

    Rispondi

blog