Cerca

Povera Madonnina

Domeniche a piedi sotto la pioggia
coni gelato vietati dopo mezzanotte
Pisapia mette ko Milano

Città appiedata per l'ennesima volta: ristoranti e negozi semivuoti. E il sindaco comunista azzoppa pure la movida

Domeniche a piedi sotto la pioggia
coni gelato vietati dopo mezzanotte
Pisapia mette ko Milano

Domeniche a piedi sotto la pioggia e coni gelato vietati dopo la mezzanotte. Qualcuno fermi il sindaco di Milano Giuliano Pisapia, prima che ai milanesi venga una crisi di nervi e l'economia cittadina vada gambe all'aria. Andiamo con ordine: quella odierna è stata, per i milanesi che non hanno potuto "scappare" per il week-end, l'ennesima giornata senza auto. Tutti a piedi, o coi mezzi pubblici, o in bici. ma dato che sotto la Madonnina quest'ultima si è rivelata una forma di mobilità alternativa poco praticabile. Tutti coi mezzi, allora. Ma si perdonino quei pendolari che, stipandosi sui treni e sui bus extraurbani già durante tutta la settimana per andare a lavorare, hanno preferito trascorrere la giornata nel loro comune di residenza nell'hinterland (dove tra l'altro l'auto si poteva usare). Morale: bar, locali e ristoranti semivuoti, eccezion fatta per quel po' di turisti stranieri presente in città in questo periodo dell'anno. se crisi vuole la ditatura pedonale dovrebbe essere terminata, visto che causa casse comunali vuote Pisapia avrebbe rinunciato all'ultimo appuntamento domenicale, inizialmente previsto per metà luglio. Ogni domenica a piedi è costata infatti ai milanesi (tra turni extra dei vigili urbani e iniziative ludiche) circa 250mila euro. 

Pisapia, però, non è persona che si scoraggi. E ligio al suo dovere di organizzare la vita ai milanesi se n'è uscito nei giorni scorsi con una ordinanza che vieta il consumo di cibo per strada nelle zone della movida (Navigli, corso Como, Brera, ecc...) dopo la Mezzanotte. Compresi i coni gelato. Sia mai, infatti che una pallina di fiordilatte cada a insozzare il marciapiede. I gelatai, che fanno affari praticamente solo in questo periodo dell'anno, ringraziano. Qualcuno faccia qualcosa, prima che ai milanesi venga un esauerimento nervoso e l'economia cittadina tra un divieto e l'altro vada gambe all'aria.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • tacos

    05 Settembre 2014 - 19:07

    E' la solita Politica dei Sindaci "Impegnati", si ripetono in tutta Italia da decenni come un disco rotto: VIETARE, TASSARE E MULTARE. I rossi hanno poca fantasia, diceva un vecchio garibaldino che i rossi li conosceva bene.

    Report

    Rispondi

  • KING KONG

    12 Giugno 2013 - 12:12

    futuro libero: il prodotto di vent'anni di berlusconismo...a posteriori possiamo dire che come prodotto è davvero scadente

    Report

    Rispondi

  • xmagister

    12 Giugno 2013 - 02:02

    Dire che non è cambiato niente in peggio è pura malafede o essere vissuto col paraocchi in questi ultimi 6 e più anni. Milano non ha mai avuto una simile invasione di zingari e extracomunitari che delinquono dal furto allo stupro (con buona pace della Kyenge); avevamo i militari che son stati tolti per pura demagogia e così abbiamo qualche assassinio in più; l'idiozia ultima del divieto "gelato" è il simbolo recente dell'imbecillità di questo sindaco; e mettiamoci anche le domeniche a piedi forzate che, per chi lavora e vuole farsi un giro anche fuori città all'ora che gli pare non può perché il genio del primo cittadino glie lo impedisce. Vada a rileggersi non tanto quello che i predecessori non hanno potuto realizzare per mancanza di tempo o di fondi, ma quello che hanno fatto, e poi taccia; almeno i predecessori avranno fatto poco, ma lui ai milanesi HA TOLTO la sicurezza per strada, si preoccupa di dare le case o l'assistenza sanitaria ai rom prima che ai milanesi ecc. ecc.

    Report

    Rispondi

  • pietro.furlanetto

    11 Giugno 2013 - 14:02

    possibile far pagare i danni al sindaco e alla sua giunta ? detrazione e prelevo forzato dai loro conti correnti e pignoramento dello stipendio .. ? per risarcire la persona che ha preso la multa per il cono gelato tutti gli utenti multati ingiustamente che non possono far ricorso perché dovrebbero pagare due volte una per il ricorso e una per la contravvenzione ... ?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog