Cerca

Mazara del Vallo

Denise, "Jessica è colpevole senza dubbio"
Chiesti 15 anni per la sorellastra

Secondo l'accusa la ragazza sarebbe responsabile del sequestro della bimba di cui non si hanno più notizie dal 2004

Denise, "Jessica è colpevole senza dubbio" 
Chiesti 15 anni per la sorellastra

I pm hanno chiesto la condanna a 15 anni di carcere, il massimo della pena prevista in questi casi, per Jessica Pulizzi, imputata davanti al Tribunale di Marsala (Trapani) del sequestro della sorellastra Denise Pipitone, scomparsa il primo settembre 2004 a Mazara del Vallo (Trapani) all’età di 4 anni. Secondo i sostituti procuratori Sabrina Carmazzi e Francesca Rago, la ventiseienne Jessica "è colpevole senza alcun dubbio". 

Gli indizi - "Ci sono indizi chiari, univoci e convergenti", ha affermato il pm Rago, nel concludere la requisitoria che si era aperta stamattina. Secondo il magistrato, "nonostante il fatto che in tutti questi anni Denise non sia stata ancora trovata e il fatto che i complici di Jessica non sia stato mai identificati, a carico dell’imputata ci sono indizi tali da indurre a ritenere che la stessa abbia sequestrato la bambina e concordato le modalità segregatorie e di allontanamento della bambina con altri". Il pubblico ministero ha sottolineato che "il cellulare di Jessica, quando sparisce la bambina, è agganciato da una cella in cui si trova la casa di Denise, invece Jessica ha mentito dicendo inizialmente agli inquirenti di essere stata a casa quella mattina". Inoltre, secondo il pm, la frase "a casa c'ha purtai" (a casa gliela ho portata, ndr) pronunciata da Jessica alla madre Anna Corona in un’intercettazione al commissariato di polizia di Mazara l’11 settembre 2004 sarebbe una "confessione".

Le altre richieste - I pm hanno chiesto anche 5 anni e 6 mesi per l’ex fidanzato di Jessica, Gaspare Ghaleb, imputato solo di false dichiarazioni. I due sostituti hanno poi fatto istanza di trasmissione degli atti alla Procura per procedere per falsa testimonianza nei confronti di Francesca Adamo, collega di Anna Corona, che era stata sentita come teste nel corso del dibattimento. Domani parleranno le parti civili.

La reazione della madre di Denise - "Ho sentito un tuffo al cuore quando i pm, nell’invocare la pena per Jessica, hanno richiesto l'applicazione della legge Denise sul sequestro di minorenne" (la nuova formulazione dell’articolo 605 del codice penale approvata nel 2009, ndr). Così, al termine della requisitoria, Piera Maggio, madre della piccola sparita, ha commentato la richiesta di condanna a 15 anni di Jessica.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • TeoVR

    18 Giugno 2013 - 11:11

    Quindi i pm ci stanno dicendo: 1. alla giovane età di 15/16 anni questa ragazza ha messo in piedi un crimine che per 10 anni è rimasto un mistero. Complimenti ai pm e alla polizia e/o carabinieri. 2. si basano sulla traduzione di una frase in dialetto locale per trovare delle "probabili" confessioni. 3. i riscontri oggettivi (prove fisiche) di quello che dicono dove sono? non hanno trovato i complici, non hanno trovato la bambina, non hanno nulla... 4. io chiedo le dimissioni dei pm e di tutti i giudici, magistrati, etc. coinvolti nella faccenda. Chiedo le dimissioni per palese incompetenza e che ridiano indietro agli italiani i soldi rubati fino ad ora per pagare il loro stipendio.

    Report

    Rispondi

  • doris

    18 Giugno 2013 - 06:06

    bene:adesso........dov'e' la bambina?

    Report

    Rispondi

blog