Cerca

La storia

Terrorista islamico e italiano:
combatte e viene ucciso in Siria

Si chiamava Giuliano: 20 anni, ligure, convertito ad Allah

Giuliano Delnevo

Giuliano Delnevo

Si chiama Giuliano Delnevo, era di Genova ed è stato ucciso nella guerra in Siria, combattendo contro il regime di Bashar Assad. Non era però uno dei tanti soldati caduti in missione di pace. Giuliano, 24 anni, si era convertito all'Islam, per poi arruolarsi nelle fila dei ribelli siriani. Era italianissimo, non certo di famiglia islamica, e i nostri servizi segreti lo tenevano d'occhio da circa un anno, da quando - come rivela Il Giornale - aveva preso contatti con i volontari ceceni. La procura di Genova, invece, lo aveva già iscritto nel registro degli indagati per il reato di arruolamento con finalità di terrorismo insieme ad altre quattro persone. 

Quando Delnevo diceva: "Chi insulta l'Islam deve fare una brutta fine"

Guarda il video su LiberoTv

"Fascino" islamico - Un incontro probabilmente, gli è stato fatale. Sarebbe stato quell'incontro, infatti, a sancire l'arruolamento del giovane Giuliano nella guerra ad Assad. Di lui, adesso, nessuno ha voglia di parlare. Nemmeno la Farnesina conferma la notizia. Ne sono note la ragioni che hanno spinto Giuliano a questa scelta radicale, quale sia stato il fascino esercitato su di lui dal fondamentalismo islamico. Contattato da Il Giornale, a confermare che "uno di Genova si trovava in Siria in questo periodo", è Hamza Roberto Piccardo, dirigene dell'Unione comunità islamiche, anche lui di origini liguri. Alla domanda se, davvero, Giuliano fosse lì a combattere, Piccardo risponde: "Pensate sia andato lì in vacanza?". Una storia che ha dell'assurdo, ma che dimostra, semmai ce ne fosse ancora bisogno, quanto la guerra in Siria sia a noi vicina.

Delnevo e la conversione all'Islam: "Mi ha cambiato la vita in meglio"

Guarda il video su LiberoTv

L'esercito di italiani - Delnevo, peraltro, non sarebbe l'unico italiano andato in Siria per sostenere i ribelli. Attualmente, nelle mani delle forze di sicurezza siriane ci sarebbero diverse centinaia di   occidentali. Lo conferma all’agenzia di stampa Adnkronos una  fonte del governo di Damasco. Insomma, Delnevo "non è un caso isolato. Ci sono circa 300 occidentali in mano siriana e gli italiani sono sei o sette, secondo le mie informazioni". Si tratta, spiega, di "cittadini italiani convertiti all’Islam". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • alvit

    19 Giugno 2013 - 08:08

    Mi sa tanto che ha studiato alla scuola del sardegnolo, talebano in un campo rom.

    Report

    Rispondi

  • marcolelli3000

    19 Giugno 2013 - 08:08

    non ci azzecca (come direbbe quello delle case)

    Report

    Rispondi

  • lorella63

    19 Giugno 2013 - 07:07

    giusto qualche minuto fa un notiziario radio diceva che il padre di cotanto fanatico imbecille si è detto...."orgoglioso di mio figlio...un eroe"!!!!! Opperò, se la notizia è fondata..complimenti al paparino...contento lui! Libero di partire e seguire l'esempio del figliolo...sicuramente l'Italia non lo piangerà...esaltati!

    Report

    Rispondi

  • marco53

    19 Giugno 2013 - 01:01

    Non ne sentiremo certo la mancanza!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog