Cerca

Italiana burocrazia

Promessa del sincro: niente gare perché straniera

La sirenetta di Camposampiero messa in panchina perché nata da genitori africani

sincro

sincro

Il sogno di una giovane sirenetta del nuoto sincronizzato, dieci anni appena, è stato stroncato sul nascere dalla legge italiana: figlia di africani, non può gareggiare perché ancora straniera. Il verdetto è stato inflitto a una ragazzina di Camposampiero, comune nella provincia di Padova. Nonostante la campionessa sia nata dieci anni fa nel nostro paese, ma da genitori nordafricani, per la legge è ancora una straniera. La Federazione di nuoto le ha così decretato lo stop alle gare alla soglia del suo debutto agonistico. A niente sono valsi i tentativi del padre, emigrato - e integrato - in Italia ormai da dodici anni, di trovare un cavillo nella normativa e permettere così alla figlia di gareggiare insieme alle compagne e non rimanere sui blocchi a guardare svanire il suo sogno. "E' una strada lunga - ha spiegato Mirko Patron, sindaco della provincia di Padova -, come Comune non possiamo intervenire". Il padre, scoraggiato dalle polemiche, sembrerebbe intenzionato a fermare in partenza la strada sportiva della figlia, anche se la società in cui milita la giovane si stia impegnando a farla partecipre a ogni trasferta come riserva, senza però farla scendere in acqua. Certo, è dura per una sirenetta vedere la piscina solo da lontano.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • berserker2

    27 Giugno 2013 - 20:08

    ma che ovvove, non la fanno gaveggiave.....commenti bavbavi....dai sono sicuro che l'hai detta così, perchè uno come te deve avere la EVVE moscia (erre per chi non ha studiato....)e non solo quella. Sarai un intellettuale, una risorsa per questo Paese, probabilmente non sai nemmeno cosa il lavoro sia, ti piace indignarti a comando e a piacere. Bah contento te, continua a tormentarti per tutte queste brutture, fai cura però di non sovraccaricare il fegato che poi la bile è vicina all'esofago che poi va a lambire lo sfintere e tutto poi si riversa nel cervello e si perde lucidità di ragionamento. ciao nè

    Report

    Rispondi

  • israfil

    26 Giugno 2013 - 22:10

    Provo un immenso orrore per i commenti barbari e allucinanti, tipici da bestie non da esseri umani. La ragazzina è talmente integrata che vuole gareggiare con i colori della nostra Patria, e dovremmo essere felici di poter accogliere lei e gli stranieri che con lo sport vogliono essere parte di questa Nazione. Mi consola che le bestie naziste che berciano contro di lei (o che lanciano banane ai calciatori di colore) siano già stati spazzati via dalla Storia e verranno nuovamente sconfitti

    Report

    Rispondi

  • Lorenzo1508

    Lorenzo1508

    26 Giugno 2013 - 21:09

    ...rivolgersi al benzinaio presidente della seconda squadra di milano; lui sa come falsificare passaporti e patenti(recoba docet!)

    Report

    Rispondi

  • allianz

    26 Giugno 2013 - 17:05

    Dove stanno i problemi?Non vi preoccupate che adesso ci pensa Faccetta Nera e gli da pure la medaglia d'oro.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog