Cerca

Femminicidio, si cerca il fidanzato

Macabra scoperta a Bologna
donna con la testa spaccata
messa in un congelatore

Una trentanovenne è stata trovata uccisa nella sua casa. La denuncia della sua scomparsa risale a due settimane fa

Macabro ritrovamento a Bologna: una donna morta col cranio fracassato è stata trovata dalla polizia in un congelatore di un appartamento di viale Aldini. La scomparsa era stata fatta alcuni giorni fa da alcune amiche. La donna, Silvia Caramazza, 39 anni, bolognese, è stata trovata in un sacco, in un freezer messo in una delle camere da letto nella casa dove risiedeva. Nella camera, vicino alla testata del letto e sui muri vicini, la polizia scientifica ha trovato macchie di sangue. Per il resto la casa era in relativo ordine. A quanto si apprende, la donna era vestita con un abito da casa, una tuta o un pigiama. Questo fa pensare che l'aggressione possa anche essere avvenuta mentre la donna dormiva. Dopo la denuncia di scomparsa, alcune incongruenze nel racconto del fidanzato, sentito dalla polizia nei giorni scorsi, avrebbero convinto gli uomini della squadra Mobile e sfondare la porta della casa della scomparsa, trovando così il corpo. Intanto è caccia serrata al fidanzato di Silvia di cui si sarebbero perse le tracce ma che si starebbe cercando in queste ore. L’uomo, a quanto si apprende, viveva quasi stabilmente con la donna, una commercialista figlia di un noto ginecologo scomparso. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog