Cerca

Natura violenta

Bimbo folgorato in spiagga
Previsti temporali fino a venerdì
Ecco le regole da seguire

Per scongiurare incidenti anche mortali ci comportamenti da seguire durante i nubifragi

Un fulmine si abbatte sulla spiaggia

Un fulmine si abbatte sulla spiaggia

Il caldo, il mare piatto, il sole poi all'improvviso diventa tutto nero, tuoni e fulmini squarciano il cielo e scaricano tutta la loro carica elettrica sulla spiaggia e poi inizia a piovere. Sono sempre più frequenti questi violenti temporali estivi e anche la prossima settimana, dice il meteo, si susseguiranno. Proprio durante uno di questi, nel tarantino, è morto un ragazzino di dodici anni che stava giocando a pallone sulla rena insieme al cugino. E' arrivato senza preavviso il fulmine che lo ha colpito. Il ragazzino è stato folgorato e i lunghi e ripetuti tentativi di rianimarlo da parte del personale del 118 non sono sono serviti: Giovanni Carlucci, in vacanza con la famiglia, è morto per arresto cardiaco davanti agli occhi del papà e degli amici. Il cuginetto invece si è salvato. Una disgrazia dovuta, a quanto pare, agli occhiali di metallo che indossava Giovanni. Se non li avvese avuti, probabilmente oggi sarebbe ancora vivo. 

Le regole da seguire - in Italia, ogni anno, cadono più di 600.000 fulmini, ma ci sono regole, fanno notare i meteorologi, molto semplici che possono addirittura sembrare banalità o cose ovvie, ma che possono davvero salvare la vita. Se si è sulla spiaggia, ad esempio, ci si deve allontanare immediatamente nell'acqua e se non c'è la possibilità di correre in un luogo al chiuso, mai mettersi sotto un ombrellone o un albero per ripararsi: bisogna rimanere seduti, accucciato o sdraiati. Lo stesso vale in montagna: bisogna scendere immediatamente di quota per raggiungere il primo rifugio. In campeggio si deve uscire dalla tenda e mettersi comunque distanti dai pali metallici. Evitare giochi con aquiloni o simili, scendere dalle biciclette, e smettere di pescare. L'automobile in caso di temporale può essere considerata un buon rifugio: essa infatti è una gabbia metallica, che condurrà a terra la corrente tramite gli pneumatici bagnati. Bisogna però evitare di mettere le mani sulle parti metalliche o accendere l'autoradio. 

Pericolo fino a venerdì - “L'anticiclone non è garante di una stabilità assoluta per cui c'è da aspettarsi altri temporali improvvisi almeno fino a venerdì”, dice il meteorologo di 3bmeteo.com Francesco Nucera. "Alpi, dorsale e Nord Ovest le zone più soggette alle precipitazioni. Ma i fenomeni sconfineranno anche sulle zone di pianura e lungo le coste delle Tirreniche".  “I fulmini sono potenti scariche elettriche generate da una differenza di potenziale tra due punti”, dice Nucera. Scaricano al suolo una corrente elettrica pari a quella necessaria per mantenere accese, seppure per qualche millesimo di secondo, 50.000 comuni lampade da 100 Watt. Il calore di un singolo fulmine ha intensità davvero inimmaginabili. Basti pensare che un milionesimo di secondo la temperatura di una massa d'aria riscaldata da una saetta può raggiungere e superare i 18.000 gradi, quasi 3-4 volte la temperatura della superficie del sole. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog