Cerca

Sgozzata con coltello da sub

fermato un uomo italiano

Sgozzata con coltello da sub
È stata ritrovata immersa in una pozza di sangue con la gola dilaniata da uno squarcio profondo, procurato da un coltello da sub. Il cadavere di una prostituta romena di circa 25 anni è stato scoperto ieri, intorno alle 19, nella camera d’albergo di Ariccia, località famosa per la porchetta  nella zona dei Castelli romani.  In tarda serata gli agenti della Squadra Mobile di Roma hanno bloccato un giovane italiano, residente a Genzano, che, nel primo pomeriggio, era arrivato, insieme alla vittima, all’hotel California. Dopo alcune ore trascorse all'interno della stanza, il ragazzo ha lasciato l’albergo e, a quel punto, i proprietari, non avendo visto la ragazza uscire dalla stanza, hanno avvisato il 113. Gli agenti, arrivati dopo pochi minuti, hanno deciso di irrompere nella stanza dopo aver ripetutamente bussato alla porta, senza ricevere alcuna risposta. In pochi instanti hanno individuato il corpo della donna privo di vita, ricoperto di sangue e con una ferita alla gola. La vittima, le cui generalità non sono ancora accertate, si prostituiva nella zona dei Pratoni del Vivaro, sempre nella zona dei Castelli Romani. All'interno della stanza è stata rinvenuta l'arma con cui sono state inferte le ferite mortali. Subito è scattata la caccia all'uomo che è stato rintracciato dopo poco. Secondo quanto ricostruito dagli uomini della Mobile, il giovane sarebbe un cliente abituale di prostitute. Il fermato, che verrà ascoltato dal magistrato, dovrà spiegare cosa sia accaduto in quella stanza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog