Cerca

Botte da orbi

Forte dei Marmi, rissa tra se ragazzi della Milano bene alla Capannina

Tutti minorenni e ubriachi, rovinano l'estate in Versilia. Uno di loro mostra agli agenti una carta di identità falsa: "Mi serviva per i coffee in Olanda"

Forte dei Marmi, rissa tra se ragazzi della Milano bene alla Capannina

Un naso rotto, sangue sulle mani e sui vestiti, biciclette scaraventate a terra e una carta d'identità falsa. Questo il bilancio della nottata tra venerdì 12 luglio e sabato 13, quando sei ragazzi della "Milano bene", tutti minorenni, sono stati portati in commissariato una rissa scoppiata alla Capannina di Forte dei Marmi. All'inizio piovono insulti, ma ben presto l'atmosfera all'ingresso del famoso locale si surriscalda. La sicurezza della Capannina racconta che i ragazzi erano tutti ubriachi, e che avevano già cominciato a bere ancor prima che iniziasse la serata nel locale. La polizia ha trovato sul luogo della rissa diversi oggetti, le bici distrutte e i ragazzi, ancora ubriachi, ma spaventati dall'arrivo degli agenti. 

I genitori - Trasferiti in commissariato, i sei pargoli sono stati raggiunti dai genitori, chiamati con voce piagnucolante e ancora un pò traballante. Uno dei ragazzi, hanno riferito gli agenti, continuava a dare del "lei" a sua madre. Da parte dei genitori non è arrivata alcuna protesta, nessun "mio figlio non avrebbe mai fatto una cosa simile", nessuna giustificazione. Anzi, piovono minacce di punizione e due delle mamme hanno deciso di riportare i figli dritti a casa, nelle zone più "in" di Milano. Solo uno degli abbienti genitori ha minacciato "azioni legali" nel caso in cui saltasse fuori il nome della via di residenza. Il propietario del locale, invece, se ne lava le mani: "Non è successo nulla e comunque è accaduto fuori dalla Capannina".

Falsificazione di documento - Nessuno accusa nessuno, alla fine, eppure una denuncia c'è. Uno dei ragazzi, infatti, ha mostrato una carta d'identità falsa alla polizia: il documento aggiungeva tre anni ai 16 del ragazzo. Che ha spiegato: "Mi serviva per entrare nei coffee shop di Amsterdam". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Zawol

    16 Luglio 2013 - 07:07

    vince, per distacco, il premio per il commento più insipido di giornata, come al solito

    Report

    Rispondi

  • zydeco

    15 Luglio 2013 - 20:08

    Sono 4 giorni che proponete la notizia di sei ragazzini ubriachi e viziati che si menano in Versilia. Ma che giornale siete? Non avete niente di meglio da pubblicare?

    Report

    Rispondi

  • iltrota

    15 Luglio 2013 - 16:04

    Tra un po' di anni li troveremo a votare AN o un po' più a destra...scommettiamo ?

    Report

    Rispondi

  • mark70

    15 Luglio 2013 - 16:04

    andare fino in versilia per vedere sti sbruffoncelli all'opera! con la scusa di avere soldi in tasta a volontà si credono i padroni del mondo. ma questi sono i figli degli arricchiti non dei veri signori!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog