Cerca

Satira

Dopo Berlusconi tocca ad Alfano,
Angelino nel mirino di Ryanair:
"Una cosa la so, presto volo a casa"

La compagnia low-cost da sempre prende in giro i politici di casa nostra. Ora è il turno del ministro degli interni che dopo lo scandalo kazako "rischia di tornare in Sicilia"

Dopo Berlusconi tocca ad Alfano,
Angelino nel mirino di Ryanair:
"Una cosa la so, presto volo a casa"
Dopo Silvio Berlusconi, ora tocca ad Angelino Alfano. Il ministro degli interni è nel mirino delle ironiche campagne pubblicitarie di Ryanair, la compagnia aerea lowcost. Così dopo la crisi kazaka per l'espulsione della Shalabayeva e della figlia, Alfano appare in un cartello pubbolicitario sul sito della compagnia aerea con questo slogan: "Una cosa la so, presto andrò a casa con Ryanair". Il ministro però probabilmente resterà al suo posto. La mozione di sfiducia presentata da Sel e Movimento Cinque Stelle in aula verrà respinta grazie al voto di Pd e Pdl. Alfano magari volerà pure questa estate , ma solo per le vacanze.

I precedenti -  La compagnia aerea non è nuova a campagne del genere. Nel mirino spesso è finito Silvio Berlusconi. Ma anche la casta. Qualche mese fa la compagnia low cost caricava sul suo sito una foto del parlamento italiano e lo slogan: "Tornatevene tutti a casa, il biglietto costa poco". Sembrava quasi un post del blog di Beppe Grillo. Poi è stato il turno di Renata Polverini. Tirata in mezzo allo scandalo rimborsi della Regione Lazio, l'ex presidente appariva sul sito Ryanair con la scopa in mano e con un fumetto che recitava: "Ora basta, volate tutti con Ryanair e spendete di meno". Insomma la compagnia aerea gioca spesso con i politici di casa nostra. Angelino ha già fatto il biglietto per Palermo, ma sarà solo una vacanza. Il ritorno a casa con un ticket di sola andata ancora può attendere. (I.S.)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • highlander5649

    20 Luglio 2013 - 09:09

    ma devono ricordarsi che gli scali italiani sono una fetta importante del fatturato ryanair. allora viene da chiedermi? chi ci sta dietro ryanair? mi sembra ci sia l'ombra di qualche politic del pd, altrimenti come fanno a fare campagne pubblicitarie così ostinatamente di parte' mi sa che hanno *assunto* in gran segreto un certo crozza quello che preso di mira il pdl e non solo- a quando una *campagna* con i notabili pd messi alla berlina? . farebbero assai più incassi viste le prodezze in casa pd!

    Report

    Rispondi

  • plaunad

    20 Luglio 2013 - 07:07

    E come ti permetti tu di vendere il kulo agli sbronzoni irlandesi?

    Report

    Rispondi

  • plaunad

    19 Luglio 2013 - 14:02

    SABOTIAMO GLI SBRONZONI IRLANDESI DI RYANAIR !!!!!

    Report

    Rispondi

  • Janses68

    19 Luglio 2013 - 14:02

    I creativi di Rayanair sono proprio di cattivo gusto ...non hanno fantasia per creare degli slogan che non faccino politica ... Mostrano solo scarsaita' e pochezza come persone ... anzi diciamo superficialita' allo stato puro.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti