Cerca

Il giallo di Brembate

Yara, madre denuncia il figlio adottivo: temo possa essere l'assassino

Yara Gambirasio

Yara Gambirasio

Una madre ha denunciato il figlio adottivo perché temeva che potesse essere l’assassino di Yara Gambirasio. Dopo il messaggio trovato nella chiesa dell’ospedale di Rho, un’altra storia si aggiunge alla vicenda della tredicenne di Brembate Sopra uccisa nel novembre 2010. La protagonista è una donna della provincia di Milano, che ha letto di come le indagini ruotino attorno a un presunto figlio illegittimo del camionista Giuseppe Guerinoni. La signora ha visto una grande somiglianza tra la foto dell’uomo, morto nel 1999, e il proprio figlio adottivo, e dopo mesi di tormento ha deciso di comunicare il suo dubbio ai carabinieri. I militari hanno effettuato tutte le verifiche del caso, sottoponendo il figlio della donna al test del Dna, che hanno poi confrontato con quello ritrovato sul corpo della ragazzina. Ma il risultato è stato negativo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • perfido

    06 Agosto 2013 - 16:04

    Cara interlocutrice, il figlio non avrà NULLA da perdonare alla madre. Non cito "adottiva" perché la madre è principalmente colei che ha cresciuto il figlio. Credo, ad una madre che, avrà penato non poco a crescere un bambino che, le è stato affidato in responsabilità. Se il "cuore" di mamma porta ad una esposizione tale, significa che qualche "mal di testa" la donna l'avrà avuto anche per colpa del figlio. Non crede? Cordialità.

    Report

    Rispondi

  • fausta73

    06 Agosto 2013 - 15:03

    e il dubbio atroce che la tormentava. ma così ha rotto il rapporto con il figlio adottivo che, per fortuna, è innocente. Speriamo che il figlio la perdoni.

    Report

    Rispondi

  • OIGRESINOR

    06 Agosto 2013 - 14:02

    non una ma ben due volte da due "mamme" ....

    Report

    Rispondi

  • bettely1313

    06 Agosto 2013 - 11:11

    per questa grande madre che ha adottato un figlio rinnegato dalla propria madre o strappato alla sua mamma per motivi a noi sconosciuti. Non è una consolazione da poco non aver sensi di colpa per aver cresciuto un figlio che non è diventato un assassino. Sono contenta che il DNA è negativo.

    Report

    Rispondi

blog