Cerca

Colpo mortale

Ecco l'uomo che ha ucciso la gioielliera di Saronno

Diffuse le immagini del rapinatore assassino riprese dalla telecamera del negozio. Attivato anche un numero verde

Ecco l'uomo che ha ucciso la gioielliera di Saronno

Ecco le immagini dello spietato killer di Mariangela Granomelli, l’anziana commerciante di Saronno massacrata di botte sabato scorso nella sua gioielleria "Il dono di Tiffany" da un uomo entrato apparentemente come cliente. I fotogrammi diffusi dai carabinieri che stanno conducendo le indagini, forse anche sulla scorta delle pressioni fatte da numerosi commercianti della città, sono quelli ripresi dalla telecamera di sorveglianza interna al negozio di Corso Italia.

Si tratta di un uomo di circa 35 anni, leggermente stempiato, statura e corporatura nella media. Indossava pantaloncini corti, una maglietta estiva a maniche corte e portava una borsa a tracolla. Finora si era preferito non diffondere le immagini per quella che era stata definita una "strategia investigativa" e per la scarsa qualità delle stesse. Immagini invece che appaiono piuttosto nitide grazie a una particolare procedura tecnica adottata dagli uomini del Ris di Parma. La diffusione rappresenta però le difficoltà degli investigatori nel risalire all’omicida tanto che la procura di Busto Arsizio ha attivato 24 ore su 24 un numero verde gratuito (800547547) da contattare nel qual caso qualcuno riconosca l'uomo ritratto dalle immagini.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • grooltor

    29 Agosto 2013 - 15:03

    Dal commento invece la squilibrata sembra lei, guardi un po'.

    Report

    Rispondi

  • bruno osti

    10 Agosto 2013 - 12:12

    il tutto desunto da questa sola immagine? Ci sarebbe da aver paura al pensiero che lei possa essere componente di una giuria di tribunale

    Report

    Rispondi

  • fausta73

    10 Agosto 2013 - 08:08

    mi sembra uno squilibrato. Spero che qualcuno lo riconosca presto, mi sembra un tipo pericoloso.

    Report

    Rispondi

blog