Cerca

Marito 2.0

Serve una riparazione? Ecco l'agenzia che affitta "mariti" a ore

Tra i lavori più richiesti montare mensole e armadi e riparare tubi. Più di 200 le chiamate a settimana

Le richieste arrivano per l'85% da donne, metà delle quali sposate, mentre il restante 15% è composto da uomini che si liberano così delle incombenze casalinghe
Serve una riparazione? Ecco l'agenzia che affitta "mariti" a ore

Emancipazione femminile ok, ma a volte un uomo in casa fa comodo. E allora ecco che nascono le agenzie "affitta mariti", in caso quelli veri non ci siano proprio o siano momentaneamente assenti. Rapido ed efficiente, il servizio ha già raggiunto la soglia di 200 chiamate a settimana: basta cercare su internet il "marito" più vicino e prenotarlo per un'ora o più. La tariffa parte dai 20 euro in su, a seconda del tempo e del tipo di lavoro che serve. E così tra le nuove professioni 2.0 c'è quella del "marito a ore": tra gli aiuti più richiesti, montare mensole, aggiustare armadi, sistemare le prese e i rubinetti. Giovanni Grassetto, di Padova, ha inaugurato la sua società in giugno ed è già boom: "Con la crisi bisogna reinventarsi, io ho ancora un lavoro di direzione di cantieri ma il calo nel settore mi ha lasciato tempo libero e, con i miei collaboratori, abbiamo messo in rete le nostre capacità". La scelta del nome non è casuale: "È un'idea avuta con degli amici, nasce come una provocazione ma colpisce molto. Anche se la prima telefonata è stata quella di un amministratore di condominio per il rifacimento di un tetto".  Le richieste arrivano per l'85% da donne, metà delle quali sposate, mentre il restante 15% è composto da uomini. Ebbene sì, mariti e fidanzati (quelli veri) pagherebbero qualsiasi cifra pur di liberarsi dalle incombenze casalinghe.  

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Satanasso

    11 Agosto 2013 - 10:10

    La solita balla di fine estate...I "mariti" a domicilio sono i soliti immigrati sfruttati dai marpioni italiani a 2 euro all'ora che alla luce del sole guadagnano tutto in nero

    Report

    Rispondi

blog