Cerca

Tragedia in quota

Morto un bimbo di 8 mesi, malore a un'altitudine di 3200 metri

Portato d'urgenza in elisoccorso all'ospedale di Aosta, poi a Torino. Dopo quattro arresti cardiorespiratori, non ce l'ha fatta

Morto un bimbo di 8 mesi, malore a un'altitudine di 3200 metri

Un bimbo di otto mesi è morto all'ospedale Regina Margherita di Torino, dove era arrivato in condizioni gravi a seguito di quattro arresti cardiorespiratori. Il primo si era verificato ieri, giovedì 15 agosto, intorno alle 14 mentre il piccolo si trovava nel rifugio degli Angeli, a Valgrisenche, in Valle d'Aosta, a un'altezza di 3.200 metri. Sul posto è arrivato tempestivamente l'elisoccorso alpino valdostano che lo ha stabilizzato in quota e trasportato nell'ospedale di Aosta. Durante il viaggio il bimbo ha avuto altri due arresti cardiorespiratori e un quarto si è poi verificato a seguito del ricovero. A quel punto, in serata, il piccolo paziente è stato trasferito all'ospedale Regina Margherita del capoluogo piemontese. Stabilizzato dai medici, le sue condizioni erano molto critiche ed è morto nella notte.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Enzo47

    17 Agosto 2013 - 09:09

    Certo che venire al mondo oggi sei ad alto rischio, ma i genitori sono ancora responsabili dei loro pargoli o li usano per farsi i comodi loro? Non bisogna essere degli specialisti per capire che l'alta montagna non è per tutti, figuriamoci per un bambino di 8 mesi che ancora non comunica, i capricci dei genitori devono ricadere sui figli incolpevoli? Enzo B. Varese

    Report

    Rispondi

  • franziscus

    16 Agosto 2013 - 12:12

    Non si possono portare i bambini così piccoli in alta quota. Tutti lo sanno, a parte i somari.

    Report

    Rispondi

blog