Cerca

Contenzioso "ai piani alti"

Ascensore abusivo in Senato, 8 milioni di risarcimento con i soldi pubblici

Stato vs privato cittadino. La faida si è aperta nell'89. Dopo più di 20 anni la famiglia Marchione ce l'ha fatta

Palazzo Giustiniani

Palazzo Giustiniani

Una faida tra vicini, e Palazzo Madama non è uscito illeso dal contenzioso. Il risultato? Otto milioni di euro di risarcimento che il ministero delle Finanze dovrà pagare per eseguire i lavori di ripristino di un ascensore abusivo costruito a palazzo Giustiniani, in un'aula attigua agli uffici di proprietà del Senato. Dopo vent'anni di perizie, esposti e sentenze, il giudice ha emesso la sentenza e il ministero dovrà rimborsare la famiglia Marchioni, proprietaria di un'ala che confina con il palazzo occupato dalle residenze e dagli uffici del Senato. E per una volta tra Stato e cittadino ha vinto il cittadino, pur dopo anni di battaglie.

Il contenzioso - La faida si aprì negli anni '90, dopo che il cantiere venne aperto, nel 1989. Qualche anno dopo, nel 1994, in una zona comune venne innalzato un muro e incorporata una parte del cortile per creare un ascensore da cui si poteva accedere ai diversi piani. Le 27 tonnellate di ferro hanno però reso inagibile l'appartamento dei Marchioni, al piano di sotto, e tre vani dell'hotel Pantheon Royale Suit. Un danno di oltre 8 milioni di euro. Il ministero dell’Economia e delle Finanze era stato condannato in via definitiva a risarcire la famiglia per una serie di lavori effettuati dal Provveditorato alle opere pubbliche del Lazio, che ha messo a rischio la struttura. "Tutti mi sconsigliavano ad andare avanti, butterai via i tuoi soldi", ha dichiarato Marchioni al Messaggero. Ma lui, ostinato, ce l'ha fatta. E i tre piani incriminati saranno demoliti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • sfeno

    20 Agosto 2013 - 11:11

    non c'e' piu una logica........a quanto durera'?

    Report

    Rispondi

  • encol

    18 Agosto 2013 - 10:10

    lo stato cioè noi. Ma non dovrebbe risarcire di tasca propria CHI ha dato ordine di costruire un ascensore abusivo????

    Report

    Rispondi

  • arwen

    18 Agosto 2013 - 10:10

    con i soldi nostri. Ma quell'ascensore l'avrà pure progettato qualcuno. Qualcuno avrà anche dato l'autorizzazione ai lavori e alla spesa. Ma in questo paese chi fa le c...te non paga mai? Paga sempre pantalone? Democrazia delle banane!

    Report

    Rispondi

  • scorpione2

    18 Agosto 2013 - 09:09

    con questi articoli scritti,mi fa' venire in mente le barzelletta tra un avvocato e un suo cliente,qua' vinciamo e lo metto nel culo,la perdiamo e lo prendi nel culo,che cazzo vuole dire il senato risarcisce con i soldi pubblici,perche' il giornale non fa' una battaglia per sapere chi aveva ordinato quei lavori dell'ascensore? chi era quella mente geniale? e magari queste spese di farle pagare a loro?,ma per voi questo e' impossibile, vero?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog