Cerca

Il sisma

Terremoto, scossa di magnitudo 4.4 nelle Marche

Un blocco di pietra si stacca dal Monte Conero, panico tra i turisti. L'epicentro è al largo Ancona-Numana

Terremoto, scossa di magnitudo 4.4 nelle Marche

Una scossa di terremoto di magnitudo 4.4 a una profondità di 7,9 km è stata registrata stamani alle 8.44 al largo di Ancona-Numana. Avvertita lungo tutta la costa marchigiana e anche in alcune località dell'entroterra come Macerata e Jesi, la scossa ha provocato la paura tra la popolazione. Molte le persone uscite in strada e innumerevoli le chiamate ai vigili del fuoco e alla protezione civile. Un dispersoè stato fortunatamente ritrovato durante la mattinata: si temeva il peggio. Un'altra scossa nei pressi del largo delle Due Sorelle ha poi scatenato il panico tra i turisti: qui un intero blocco di pietra si è staccato dalla falesia, tra le spiagge dei Gigli e dei Lavi, sul Conero. Molti sono intenzionati a lasciare immediatamente la zona. Un'altra frana si è abbattuta nella zona del Trave, a Portonovo, zona da sempre franosa. Evacuata per precauzione la celebre spiaggia delle Due Sorelle, raggiungibile solo via mare. Ad Ancona è stata evacuata la sede dell'Inps ed è crollato un cornicione della Prefettura. 

Secondo l'Ingv il sisma è stato registrato a una distanza fra 10 e 20 chilometri dalla costa ed è parte dello sciame sismico che interessa la riviera questa estate. Il 21 luglio, ricorda il Corriere Adriatico, fu avvertita una scossa di magnitudo 4.9 e fino al 19 agosto lo sciame ha fatto contare 109 scosse.

Scossa di magnitudo 4.4 lungo tutta la costa marchigiana
Guarda la Gallery

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog