Cerca

Blitz notturno

Forlì, i dipendenti sono in ferie e i manager svuotano l'azienda

Fermati dai dipendenti e denunciati dai sindacati, i dirigenti cercavano di smantellare tutto in una notte

Forlì, i dipendenti sono in ferie e i manager svuotano l'azienda

Ricorda molto il caso accaduto solo pochi giorni fa a Formigine, quello dell'azienda che si era spostata in Polonia durante le ferie dei dipendenti lasciandoli con un palmo di naso. Adesso è la volta della Dometic di Forlì, azienda produttrice di condizionatori per camper. Più veloce questa volta l'intervento di smantellamento all'insaputa dei lavoratori. Marco Grimandi, amministratore della Dometic Italy, Hakan Ekberg, responsabile europeo della produzione per il gruppo industriale, e un terzo dirigente svedese hanno cercato di svuotare la fabbrica in una notte.

La denuncia -  A denunciarli una nota congiunta di Cisl, Cgil e Uil del territorio romagnolo: "Nel cuore della notte - si legge - i dirigenti della Dometic" avrebbero provato a "svuotare la  la fabbrica, fermati solo grazie all'intervento dei lavoratori e delle forze dell'ordine". A coglierli in fragranza di reato alcuni lavoratori, che hanno subito chiamato gli agenti. Nella nota dei sindacati si legge ancora: "All'arrivo dei carabinieri la situazione, paradossale nella sua gravità era quella di dirigenti di una multinazionale svedese che, comportandosi come ladri nel cuore della notte, cercavano di svuotare i magazzini. Tra l'altro sembrerebbe anche che diverse delle persone che accompagnavano i dirigenti fossero prive di documenti di identità". 

I precedenti - Una cosa simile, proseguono Fim-Cisl, Fiom-Cgil e Uilm-Uil, "si era già verificata alle 6 del mattino del 14 Agosto, quando gli stessi tre dirigenti avevano provato a caricare e spedire prodotti e componenti presenti nei magazzini degli stabilimenti forlivesi dell'azienda, chiusa per ferie, ed erano stati fermati solo grazie alla presenza e all'intervento tempestivo dei lavoratori". "Pertanto", attaccano le organizzazioni sindacali, "riteniamo, che vada immediatamente fatta piena luce su quanto avvenuto". I dipendenti hanno intanto deciso di denunciare ai carabinieri la stessa azienda.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Chry

    27 Agosto 2013 - 13:01

    non hanno scopo di lucro, sono rappresentative della tutela dei lavoratori, per far funzionare questi strumenti necessitano di un regime agevolato, questa avversione verso i sindacati è puerile, serve solo a nasconde e spostare l'attenzione ogni volta quando sono manifeste le violazioni dei diritti dei lavoratori, un brutto gioco diffamatorio

    Report

    Rispondi

  • Peo

    26 Agosto 2013 - 16:04

    Quelli tedeschi mi pare si siano mossi benissimo, dalle loro parti. Qui da noi pretendono di comandare in azienda senza parteciparne ai rischi. Quanto alla costituzione, ci sono degli articoli che prevederebbero una legislazione che ne definisse poteri e doveri. Mai applicati, naturalmente. I sindacati non devono neppure presentare dei bilanci (sono ricchissimi sulle spalle dei lavoratori che ne subiscono le trattenute). E naturalmente NON PAGANO le tasse.

    Report

    Rispondi

  • Chry

    25 Agosto 2013 - 20:08

    io invece vorrei tanto sapere perchè mai l'autonomia e l'autodeterminazione dei lavoratori debbano essere calpestati e non riconosciuti, la rappresentatività del sindacato è riconosciuta costituzionalmente, proprio per evitare soprusi e discriminazioni da parte del datore di lavoro, figura quanto mai bizzarra, visto che alcuni sembrano attribuirgli poteri divini sul lavoratore, per fortuna la realtà mette in guarda e disciplina da simili schizofrenie. Elevati sullo stesso piano e non sottomessi, questo paese è "fondato sul lavoro" ed è il primo articolo della costituzione, non è scritto "fondato sull'interesse ed i capricci degli imprenditori", vedi il caso Marchionne,

    Report

    Rispondi

  • Peo

    25 Agosto 2013 - 19:07

    Purtroppo SONO un imprenditore, anche se di tipo particolare. E pure di quelli che hanno sempre detestato le delocalizzazioni. Finchè non ho compreso bene come funzionassero le cose. A mie spese.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog