Cerca

La Russa: "Respingimenti fatti

senza l'uso della forza"

La Russa: "Respingimenti fatti
A lungo al centro di polemiche e discussioni tra l'Unione Europea, l'Onu e l'Italia, la questione dei respingimenti torna al centro del discorso che il ministro della Difesa Ignazio La Russa ha tenuto sulla portaerei Cavour per la consegna della bandiera di guerra e la Festa della Marina. Rivolgendosi direttamente al capo dello Stato La Russa ha garantito che "l'azione di respingimento degli immigrati clandestini che hanno svolto nelle settimane scorse i marinai con il riaccompagnamento nei porti libici, al di là delle valutazioni e delle scelte politiche, è stata espletata senza alcun uso della forza, senza alcun costringimento ma rispondendo alla legge del mare". Il ministro ha sottolineato inoltre come la legge del mare imponga "di riaccompagnare nel porto più vicino chiunque si trovi in difficoltà in mare. A quei marinai - ha rimarcato - va la mia vicinanza, il mio affetto, il mio ringraziamento più forte".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog