Cerca

Furto d'identità

Cyber attacco all'Alpitur
attraverso la pagina di Facebook

Con falsi annunci sul social network si veniva dirottati su pagine web contenenti malware pericolosi, progettati per impossessarsi delle coordinate bancarie di chi fa acquisti on line

Cyber attacco all'Alpitur
attraverso la pagina di Facebook

Il primo cyber attacco a una grande azienda italiana è andato in scena nella notte tra l'11 e il 12 settembre. Le pagine facebook di Alpitour, Francorosso, Villaggi Bravo e Viaggidea sono state violate da un hacker che "ha escluso gli amministratori delle pagine, assumendone il controllo". A dare notizia di quello che è a tutti gli effetti un "furto di identita'" digitale è stato lo stesso Gruppo Alpitour, prontamente intervenuto "a tutela delle migliaia di clienti" che quotidianamente visitano il social network, avvisandoli dell'attacco in corso e "diffidando di tutti i contenuti pubblicati in queste ore". La normalità è stata ripristinata, in collaborazione con il team di facebook, solo nella tarda serata del 13 settembre. Sulla pagina Alpitourworld.com è stato pubblicato un comunicato stampa e il tam tam mediatico "si è viralizzato rapidamente anche grazie al supporto dei tanti fan che seguono i nostri brand". In pratica, cliccando sui falsi annunci, si veniva dirottati su pagine web contenenti malware pericolosi, progettati per impossessarsi delle coordinate bancarie di chi fa acquisti on line. L'azienda, ritenendo di aver subito "un forte danno di immagine" da questa situazione, ha provveduto a denunciare la vicenda alla polizia postale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gibuizza

    15 Settembre 2013 - 19:07

    ... chi è così ingenuo da acquistare con carta di credito dopo essersi collegato ad un sito tramite un link su Facebook non dico che si merita di essere truffato ma almeno un poco se l'è cercata!

    Report

    Rispondi

blog