Cerca

"Ho perso concerti e sponsorizzazioni"

La nazi-rocker con la svastica sul seno
non lavora più, ora fa causa a sindaci e giornali

Dopo un concerto al Parco della Resistenza di San Lazzaro (Bologna), primo cittadino Pd e stampa si scagliano contro di lei. Che ora presenta il conto

La nazi-rocker con la svastica sul seno
non lavora più, ora fa causa a sindaci e giornali

E adesso la cantante americana Dionna dal Monte, la Ciley Myrus del nazi-punk, presenta il conto. In agosto è stata duramente contestata, in occasione delle esibizioni di San Lazzaro (Bologna) e Senigallia, per la svastica tatuata sul seno. E ora il manager, nonchè marito, parla di una possibile azione legale contro i primi cittadini dei due comuni e contro il Resto del Carlino e l'Espresso. "Abbiamo avuto un danno - dice - da 50-60mila euro".

Nel parco della Resistenza - La prima polemica che si è abbattuta su Dionna dal Monte risale alla prima metà di agosto. E' il primo del mese quando si esibisce al Summer Rockin' di San Lazzaro. Qual è il problema? Che la cantante (abituata a salire sul palco vestita - poco - in stile militaresco) sfoggia la svastica tatuata nel Parco della Resistenza, e la cosa a molti non va giù. Due settimane dopo, il 14 agosto, interviene il sindaco del comune emiliano, Marco Macciantelli (Pd), che stigmatizza l'episodio ("E' un'offesa, un'indecenza") e giura che non verrà versato il cachet pattuito all'artista.

Il  bis a Senigallia - A Dionna non va meglio il 13 agosto al Jamboree Festival di Senigallia. La cantante inciampa nello stesso problema: quando svela il tatuaggio sul seno, si scatena il putiferio.

Risarcitemi! - Già a metà agosto la Dal Monte (19 anni da New York, figlia di un attore porno) aveva scritto col marito una lettera al Corriere di Bologna: "Sono stati giorni allucinanti - raccontava -. Non ne possiamo più. Abbiamo ricevuto migliaia minacce di morte via mail e Facebook". Lo sfogo era duro: "In Italia il mondo dello spettacolo é monopolizzato dalla sinistra. Se non sei, o se non ti proclami, di sinistra, sei out". Ma adesso che il tour estivo è finito e all'appello mancano 60mila euro, i due non si accontentano più delle lettere pubbliche: ora vogliono il risarcimento.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • allianz

    25 Settembre 2013 - 20:08

    E' proprio di oggi la notizia di una condanna per apologia del fascismo nei riguardi di un giovane che ha indossato una maglietta con raffigurata sopra l'immagine di Mussolini.Le leggi in materia configurano il reato.....Mi spiega come mai non viene riconosciuto il reato quando si tratta del comunismo?

    Report

    Rispondi

  • bocciatore

    25 Settembre 2013 - 18:06

    Hò letto il commento di Vaccara e la tua critica politicamente corretta e mi sembra che la figura del pirlone inquadrato l'abbia fatta proprio tu,

    Report

    Rispondi

  • KING KONG

    25 Settembre 2013 - 16:04

    sul braccio invece cosa mi rappresenta? a me sembra un M16 ma sicuramente qui c'è qualcuno che ci vedrà un simbolo religioso....poveri alloccchi

    Report

    Rispondi

  • KING KONG

    25 Settembre 2013 - 16:04

    vaccara è il suo cognome? perchè quelle che dice sono proprio vaccate....la scema si è tatuata sul seno il simbolo della rinascita? allora è scema due volte...ripeto...poveri idioti quelli che cercano di difendere l'indifendibile, ma d'altronde, abituati a difendere il cav.........

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog