Cerca

Delitto Rea

"Salvatore ha ucciso Melania"
Il pg chiede alla Corte d'Appello
la conferma dell'ergastolo

Il caporalmaggiore era stato condannato al carcere a vita per aver ucciso la moglie in un boschetto nel 2011

Salvatore Parolisi

Salvatore Parolisi

Jeans e giubbotto nero su camicia a righe rosse, visibilmente dimagrito rispetto a undici mesi fa, Salvatore Parolisi ha assistito questa mattina alla prima udienza in Corte d'Assise d'Appello durante la quale il procuratore generale, Romolo Como, ha chiesto la conferma dell'ergastolo con l'accusa di aver ucciso la moglie Melania Rea il 18 aprile 2011 nel boschetto di Civitella. Per il pm regge infatti l'impianto accusatorio che ha portato alla condanna al carcere a vita dell'ex caporalmaggiore, anche se le motivazioni scritte nel giudizio di primo grado restano carenti.

Famiglie spaccate - Al processo d'Appello era presente anche Michele Rea, fratello di Melania, il quale come molte altre volte ha ribadito: "Vogliamo la verità, la giustizia, in primo grado tutto questo è arrivato ma non perche' cercassimo un colpevole qualunque, volevamo il colpevole ed è stato trovato in Salvatore Parolisi". Michele ha poi chiuso dicendo che "le indagini hanno portato a lui, le alternative sono state battute e si ritorna a lui. Ci aspettiamo la stessa condanna anche in secondo grado". Da parte sua, invece, la sorella di Parolisi, alla vigilia dell'udienza si era detta "convinta che mio fratello sia innocente. Dimostrino il contrario portando delle prove fondate e ci ricrederemo. Ma non potranno farlo, perchè le prove contro di lui non ci sono. Semplicemente perchè non è lui l'assassino di Melania".

Lunedì la decisione della Corte - Venerdì sarà la volta della difesa a parlare. Si saprà comunque nella giornata di lunedì 30 settembre se ci sarà la sentenza d'Appello oppure se ci sarà un nuovo approfondimento sulle prove a carico dell'imputato. Come ha spiegato il procuratore generaleRomolo Como, al termine delle tre udienze la Corte si pronuncerà sulle istanze di nuove perizie presentate attraverso una memoria dai legali di Parolisi, Walter Biscotti e Nicodemo Gentile. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • bettely1313

    26 Settembre 2013 - 13:01

    i miei saranno vaneggiamenti ma cercano per lo meno di capire la dinamica di fatti che sarà molto più reale del fango addosso a Parolisi dovuto soprattutto dai solotti noir televisivi targati rai. Parolisi sarà condannato innocente, come è successo per Olindo e Rosa accusati per la strage di Erba i quali anche per loro non c'è uno straccio di prova, ma solo perché spesso litigavano. Il giudice che ha condannato Parolisi non è stato nemmeno a sentire la difesa, ma si è lasciata suggestionare dall'eco mediatico dell'omicidio. Ti dirò di più, per me l'omicidio di Melania molto probabilmente andrebbe collocato insieme agli altri due omicidi avvenuti in quei boschi distanti è vero di diversi Km. l'uno dall'altro, ma hanno le stesse caratteristiche, uccise a coltellate e la borsa scompare. Non è detto che Melania appartatasi dietro il chiosco non avesse con se una borsa con l'occorrente necessario al momento.

    Report

    Rispondi

  • grooltor

    26 Settembre 2013 - 12:12

    Mi sa che, dai tuoi vaneggiamenti, l'unico balordo drogato sia tu.

    Report

    Rispondi

  • bettely1313

    25 Settembre 2013 - 18:06

    a questo punto avviene l'aggressione a Melania da parte di balordi drogati. Parolisi intuisce cosa stia succedendo a sua moglie. Che fare con la bambina in macchina? Se poi peggiora tutta la situazione, mettendo a rischio la bambina per andare in soccorso della moglie e affrontare i balordi? Preferisce rimanere in macchina in assoluto silenzio. Parolisi si porta dietro il senso di colpa per non aver potuto soccorrere sua moglie dietro il chiosco. Ecco spiegato poi perché è tuto confuso nel parlare, perché ha subito un forte shock. Parolisi ancora non si è ripreso dall'omicidio di sua moglie. anche perché di lui i salotti televisivi ne hanno fatto scempio totale

    Report

    Rispondi

  • bettely1313

    25 Settembre 2013 - 17:05

    sulla rete ho letto che il fratello di Parolisi intervistato da qualcuno, ha detto che Salvatore è innocente e ha aggiunto che suo fratello sa di Melania, però non vuole parlare. Ho sempre sostenuto che Parolisi sappia cosa sia successo a sua moglie dietro il chiosco. Forse a questo punto provo a ricostruire la dinamica dei fatti che certamente sarà approssimativa ma forse più reale di tante chiacchiere emerse dai salotti televisi. I Parolisi vanno al parco delle altalene, Melania poi ha necessità di appartarsi per una esigenza fisiologica. Va alla ricerca dove è possibile farlo e arriva fino dove i cani confermano il suo passaggio. Torna indietro e chiede al marito di portarla lui da qualche parte. La famigliola sale in macchina e si dirigono dove viene trovato il corpo di Melania in quanto quel posto lo conoscono per essersi appartati un pò di giorni prima. Parolisi è nei pressi del chiosco in attesa che Melania ritorni in macchina. continua...

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog