Cerca

L'orrore

Cattolica, il nigeriano stupra la 18enne nei bagni della stazione

4
Cattolica, il nigeriano stupra la 18enne nei bagni della stazione

Un nigeriano di 29 anni, con permesso di soggiorno, è stato arrestato venerdì con l'accusa di aver stuprato dieci giorni fa una ragazza appena 18enne nei bagni della stazione di Cattolica. L'uomo è stato fermato dai poliziotti della Squadra Mobile
della Questura di Rimini ed è stato riconosciuto dalla vittima. Le indagini sono scattate quando la ragazza è stata ricoverata in
ospedale per le lesioni subite durante lo stupro. È stata la stessa giovane a quel punto a riferire tutto ai poliziotti. Come ha raccontato, la sera del 2 agosto era stata avvicinata dal nigeriano davanti al negozio in cui lavora e poi con una scusa, l'uomo si era fatto accompagnare nei bagni dove l'ha violentata. La 18 enne mentre il nigeriano era momentaneamente distratto, è però riuscita a prendergli il cellulare e ha fatto uno squillo al suo fidanzato, chiedendogli di memorizzare il numero telefonico. Il numero del cellulare è stato decisivo per risolvere il caso: l'intestatario della sim infatti era un conoscente del nigeriano, con cui divide la camera da letto. La polizia a quel punto, con la scusa di una verifica sul permesso di soggiorno, ha convocato entrambi gli stranieri in Questura dove la ragazza ha potuto riconoscere il suo stupratore. Il 29enne è stato arrestato per violenza sessuale e lesioni personali e si trova ora in carcere.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • blu_ing

    12 Agosto 2017 - 19:07

    Ma ci sono ancora stupide italiane che si fidano dei negri?, ma vaffanculo coglioncelle o puttanelle?

    Report

    Rispondi

  • ernesto1943

    12 Agosto 2017 - 19:07

    la storia mi puzza,

    Report

    Rispondi

  • fabptt

    fabptt

    12 Agosto 2017 - 19:07

    ha preso il telefono del nigeriano e mentre lui sudava lei telefonava nel cesso? qualche cosa qua non riesce a quadrare il cerchio.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media