Cerca

Tra il 4 e il 6 settembre

Terrorismo, a Milano scatta l'allarme attentato: "Rubati tre furgoni", incubo come a Barcellona

2
Tre furgoni rubati a Milano Scatta l'allarme attentato

Furgoni rubati e, immediatamente, l'allerta si impenna. Nell'ultima settimana a Milano tre furgoni, modello Ducato, sono stati rubati. La dinamica è pressochè identica quella degli ultimi attentati e ora in città è l'allarme terrorismo. C'è anche una comunicazione riservata firmata dal questore di Milano, Marcello Cardona, che testimonia - come scrive oggi Il Messaggero - che l'attenzione sul capoluogo milanese è altissima. «Tre furgoni, modello Ducato - segnala il questore - sono stati rubati tra il 4 e l’6 settembre». E ora la circolare diffusa tra gli uomini della Digos, dei Carabinieri e della Finanza alza il livello di allerta. 

I tre van hanno il logo Dhl, la nota ditta di spedizioni internazionali, e sono tra i mezzi indicati come a rischio da tutti gli 007 e le forze dell’ordine del nostro paese. Del resto, la dinamica è pressochè uguale a quella degli ultimi attentati che sono stati compiuti da killer che alla guida di piccoli furgoni o camion. "Per questo motivo" spiega Cardona, "essendo dei mezzi inseriti nella black list, vanno allertati gli equipaggi dipendenti, nell’ambito dell’attività di controllo del territorio, e va segnalata l’eventuale presenza, procedendo all’identificazione del conducente e degli eventuali passeggeri".


Nel documento che circola in questi giorni tra le Forze dell'Ordine sono anche citati i numeri di targa e le informazioni che l’azienda ha fornito alla polizia, in linea con quanto richiesto dal prefetto Franco Gabrielli, nella circolare in cui sollecitava massima attenzione su furti, affitti e acquisti di mezzi di trasporto considerati a rischio.

Insomma, Milano sembra tra le città in questo momento più a rischio e, per tutela la sicurezza dei cittadini, l'impegno delle Forze dell'Ordine è totale. Tutto si sta ridefinendo e rimettendo a punto - ruoli ed interventi da effettuare - nel malaugurato caso si verificasse qualche attentato.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • filen

    filen

    11 Settembre 2017 - 12:12

    Andate a farvi un giro in qualche campo di zingari magari trovate la sorpresa

    Report

    Rispondi

  • rosablulibero

    11 Settembre 2017 - 12:12

    Consiglio il Questore di Milano di far controllare molto bene gli imbarchi per Tunisi da Genova e dagli altri porti italiani, da cui negli ultimi trent'anni sono transitate grandi quantità di auto rubate, moto rubate, motorini rubati, biciclette rubate e molte altre cose rubate. Chissà mai che qualche tunisino furbacchione ............

    Report

    Rispondi

media