Cerca

Politicamente correttissimo

Vendola inaugura l'anno scolastico in un campo rom

Il governatore pugliese ai giovani studenti: "Il destino dell'uomo è mischiarsi"

Nichi Vendola

Nichi Vendola

Nichi Vendola inaugura l'anno scolastico dei pugliesi e sceglie uno scenario decisamente particolare: un campo rom. Chissà, magari avrà chiesto consiglio all'amica e compagna Laura Boldrini che di Sel è "militante" e che di politicamente corretto è maestra. Fatto sta che, venerdì 4 ottobre, il presidente della Puglia si è messo in macchina ed ha raggiunto il campo rom di Bari-Japigia per inaugurare l'annata 2013/14 delle scuole pugliesi. 

Fratelli - Ha chiamato lì tutti gli studenti e ha dato il via al valzer delle dichiarazioni inneggianti alla gioia e alla fratellanza. "Essere qui è importante - ha detto il presidente - molti pensano che bisogna dare la caccia al rom, tenere lontani i loro bambini, invece tutti abbiamo il dovere di combattere per la fratellanza e l'accoglienza". Ed allora Nichi ha sciorinato tutti gli obiettivi che la sua giunta ha centrato (per i rom) e si è detto "orgoglioso" dell'insolita iniziativa. Certo, aver tolto alcuni bambini innocenti dalla strade, portandoli sui banchi di scuola è traguardo importante, ma mostrare le medagliette è tutt'altro e se lo si fa in un campo rom il gioco è troppo facilmente svelato.

Mescolare - Il capo di Sel, poi, dopo aver accolto i giovani studenti pugliesi nel campo, ha provato a spiegare loro come funziona davvero il mondo: "Oggi ci mescoliamo: il destino dell’umanità è mescolarsi, abbattere i muri, i muri visibili e pesanti, ma soprattutto quelli invisibili, quelli che ci portiamo nelle nostre teste”. L'avranno capito, i bambini? Saranno tornati a casa e avranno incominciato a mescolare i loro pensieri, a cercare di capire cosa significasse, ma poi - probabilmente - avranno pensato ad uno scherzo beffardo delle maestre. I bambini sanno, molto più degli adulti, convivere e superare le barriere, ma sanno anche riconoscere chi prova a cavalcare onde popolari per farsi bello davanti alla tivvù. E allora sarà sorto anche a loro un sano ed innocente dubbio: non sarà mai che Nichi ha scelto il campo rom perché nessuna scuola pugliese era all'altezza? Speriamo di no, ma spesso ci si azzecca.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • carlooliani

    02 Novembre 2014 - 06:06

    Un finocchio disgustoso e ripugnante e qualcuno lo ha pure votato. Paese senza scampo in mano a questi avvoltoi che ci propinano ed impongono come modello di vita il loro essere ributtante.

    Report

    Rispondi

  • fonty

    fonty

    05 Ottobre 2013 - 18:06

    In che senso ? In tutti i sensi si suppone, soprattutto quello sessuale, maschi con maschi, donne con donne e via andare.. come fa lui.

    Report

    Rispondi

  • 19gig50

    05 Ottobre 2013 - 11:11

    ... si è limitato a dire mescolatevi.

    Report

    Rispondi

  • aresfin

    aresfin

    05 Ottobre 2013 - 10:10

    Questo personaggio ibrido, che non è solo trinariciuto, ma anche trinaricchiuto, non perde occasione per dimostrarsi sempre più falso ed ambiguo. Anziché aiutare gli italiani, specialmente gli anziani, pensa a pavoneggiarsi riempiendosi la bocca di paroloni spesso incomprensibili e ridicoli. Ma si sa, tutto questo è chic, radical chic di sinistra. Buffone, komunista e pure "fuffi", peggio di così............

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog