Cerca

Italiani discriminati

Il Viminale lancia il piano profughi: casa, lavoro e assistenza sanitaria garantita agli stranieri

27 Settembre 2017

15
Il Viminale lancia il piano profughi: casa, lavoro e assistenza sanitaria garantita agli stranieri

Il Viminale ha varato il piano per l'integrazione dei 74.853 profughi beneficiari di protezione internazionale e le misure annunciate dal ministro Marco Minniti suonano come una beffa per gli italiani. Ai 27mila "rifugiati" e 47mila "titolari di protezione sussidiaria (quei cittadini non rifugiati che correrebbero gravi rischi in caso di rimpatrio) il governo darà una casa e un lavoro a patto che, questa è l'ovvietà, gli stessi garantiscano una ordinaria convivenza civile e il rispetto delle leggi. E ci mancherebbe altro. 

Il ministero li chiama "percorsi di inclusione" e prevedono: dialogo interreligioso, formazione linguistica e accesso all'istruzione, formazione e valorizzazione delle capacità, accesso all'assistenza sanitaria, accesso all'alloggio e alla residenza, ricongiungimento familiare, informazione e orientamento ai servizi, prevenzione e contrasto alle discriminazioni, processi di partecipazione e cittadinanza attiva. Tutti diritti da cui, nei fatti, molti cittadini italiani sono esclusi parzialmente o totalmente. Certo, sottolinea Minniti, i profughi devono imparare la lingua italiana, condividere i valori della Costituzione, partecipare alla vita economica e culturale del Paese che li ospita. Chi accoglie, invece, si impegna ad assicurare "l'uguaglianza e la pari dignità", "la libertà di religione", "l'accesso all'istruzione e alla formazione" e "interventi diretti a facilitare l'inclusione nella società e l'adesione ai suoi valori non negoziabili".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ciaghi

    28 Settembre 2017 - 11:11

    Me lo sento rivogliono la notte de cristalli non me lo leva nessuno dalla testa.

    Report

    Rispondi

  • GrilloFrancesco

    27 Settembre 2017 - 12:12

    Giusto prima vengono gli stranieri poi gli italiani. E chi sene fotte degli italiani.

    Report

    Rispondi

  • carlozani

    27 Settembre 2017 - 11:11

    sono dei farabutti di stato per non dire 'delinquenti'.Ci sono migliaia di italiani che sono senza casa e senza lavoro , dove loro e i loro genitori hanno pagato le tasse per mantenere certa gentaglia al governo e loro danno il lavoro agli extra comunitari.L'avrei io una cura sicura per i nostri governanti per farli rinsanire.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media