Colonizzazione musulmana

Islam, alla scuola elementare (italiane) la gita di classe alla moschea

Biella, alle elementari si studia il Corano

Leggere il Corano alle elementari. È l'iniziativa di un'insegnante di religione nella scuola di Chiavazza, uno dei quartieri più popolosi di Biella, case popolari e un'importante presenza di immigrati. Stefania Ladever, 11 classi e oltre 250 allievi, lavora nella scuola da 20 anni e vuole insegnare ai suoi bambini il rispetto del prossimo attraverso lo studio dei fondamenti di tutte le religioni, riporta La Stampa. "Tutti i bambini devono imparare a conoscersi e a stare insieme. In questa scuola ci sono tre o quattro allievi per classe che non sono italiani" spiega la maestra. "Ognuno ha la propria cultura e deve farne tesoro. Ma è giusto che conosca anche quella del suo compagno. Il mio obiettivo è semplicemente fare trovare a questi bambini un punto di incontro".

Tra le esperienze più significative ideate dalla Ladever, la "gita monoteista". L'insegnante ha portato i bambini a visitare una chiesa cristiana, una moschea e una sinagoga, tutto in una giornata. "Due mie allieve mi hanno anche regalato un Corano". La maestra racconta che i bambini sono molto incuriositi da come avviene il battesimo nelle altre religioni. "I musulmani ai neonati sussurrano le prime parole del Corano, affinché la fede entri subito nel loro cuore". Poi, durante le lezioni, molto spazio viene dedicato alla lettura ad alta voce e al confronto. "Quando affrontiamo il tema della preghiera, cerco un bambino che non sia di religione cattolica, che non abbia timore e che sia disposto a leggerne una della sua fede davanti a tutti. Poi la mettiamo in relazione con il Padre nostro".